Login | Registrati | Recupera password
0/0

Cisti milza, steatosi epatica e calcolo colecisti

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006

    Cisti milza, steatosi epatica e calcolo colecisti

    Salve ho 41 e circa due anni fà mi sono sottoposto a polipectonia del colon con conseguente scoperta di diverticolosi e tutto sembra essersi risolto. Adesso per i diverticoli assumo il Normix per una settimana al mese. Da un pò di tempo segnalavo dei piccoli fastidi al fianco dx e pertanto mi sono sottoposto a ecografia completa dell'addome con la seguente diagnosi. Fegato di normale morfo-volumetria, ad ecostruttura diffusamente addensata per steatosi, asse spleno-portale pervio, di calibro regolare. Colecisti eumorfica, contenente formazione litiasi unica di diam. cm 2 circa, libera nel lume: non dilatazione delle VB. Milza di normale morfo-volumetria con voluminosa lesione cistica (cm 6 circa) a pareti spesse e parzialmente calcifiche al polo superiore..... per il resto tutto OK.
    Oggi mi sono recato dal mio medico di base che mi ha rassicurato sull'esito dell'esame, dicendomi che per il calcolo alla colecisti viste le dimensioni e la struttura liscia e non spigolosa non mi dovrebbe dare grossi problemi, per la steatosi mi ha riferito che probabilmente è dovuta all'assunzione del Normix e non mi ha prescritto nessuna terapia se non moderare la dieta e fare attività motoria (sono alto 175cm per 89kg, vita sedentaria, no alcol, si fumo, dieta non molto grassa a mio avviso e nervosismo alle stelle), per la cisti della milza mi ha detto che probabilmente è qualcosa di congenito e che non necessita di ulteriori approfondimenti visto che non crea nessun problema e non può degenerare in neoplasie.

    La situazione secondo me è troppo rassicurante e pertanto Vi chiedo conferma delle parole del mio medico e se effettivamente per la cisti non vi è necessità di eseguire una TAC visto che il radiologo ha detto che se pur non essendo necessaria lui la riterrebbe utile per capirne la natura (parassitaria o congenita). Non mi ha prescritto nessun analisi del sangue per verificare lo stato del fegato e nessun terapia farmacologica, insomma posso stare relativamente tranquillo o devo effettuare qualche azione preventiva ?

    Vi ringrazio anticipatamente per i chiarimenti che vorrete fornirmi.




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 393 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    caro utente,

    è raro che due medici siano concordi, sta vivendo in prima persona questo miracolo.

    l'atteggiamento corretto in presenza di una litiasi della colecisti asintomatica, anche se esiste discussione su questo tema, è quello di non fare nulla. vigilanza armata. vuol dire che al primo sintomo l'indicazione scatta verso l'opzione chirurgica. l'intervento ha dei rischi sia specifici che aspecifici e quindi inutili da affrontare se, ripeto, la sua colecisti non le ha dato mai problemi. condivido inoltre la linea del suo medico curante nel non darle alcuna terapia medica, vista il calcolo si forma per una patologia della colecisti.

    stessa comportamento vale per la cisti sierosa splenica.

    una monitorizzazione ogni 12 mesi, ecografica (esame non invasivo versus TC -esame piuttosto invasivo), potrebbe essere un atteggiamento corretto.

    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Grazie per la risposta Prof. Catani e le sue parole mi hanno ulteriormente rincuorato sulla mia situazione. Però vorrei capire cosa intende "al primo sintomo". Come Le dicevo ho quasi sempre e costantemente un fastidio al fianco dx, come un senso di pesantezza e pizzichi vari proprio in prossimità della colecisti (sintoni che mi hanno portato a fare l'ECO)e del fianco dx e nel Natale scorso una pseudo colica, con un dolore sopportabile e non intenso che si radiava alla schiena. Sono sintomi causati dalla litiasi o dalla steatosi (anche se il fegato risulta di normali dimensioni)?

    E per quest'ultima (steatosi) non posso fare proprio nulla anche se non penso di essere obeso e di non bere assolutamente alcool ?

    Grazie



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 393 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    caro signore,


    molto probabilmente, il suo medico curante, avendo avuto la possibilità di poterla interrogare e vistare, avrà escluso che i sintomi da lei riferiti, non siano da addebitarsi a problemi legati alla litiasi della colecisti.

    il fatto che lei abbia eseguito l'ecografia in seguito ai sintomi da lei descritti potrebbe dare spazio ad una interpretazione diversa e cioè che questa benedetta colecisti sia una colecisti con un calcolo e sintomatica.

    ripeto però che l'unico che può dire questo, decidere e consigliarle una cosa o l'altra, è il medico che l'ha visitata.

    per quanto riguarda la steatosi epatica, un contributo potrebbe essere quello alimentare, sia qualitativo che quantitativo.

    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Grazie dott. Catani, un'ultima curiosità. Vi è qualche controindicazione a seguire attività sportiva (non agonistica) riguardo la cisti alla milza ?

    Grazie



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 393 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    gentile signore,

    non esistono controindicazioni assolute all'attività sportiva non agonistica.

    le sconsiglierei però attività sportive anche se non agonistiche dove esiste la possibilità di ricevere colpi "in zona", mi riferisco a tutte le arti marziali per esempio (in reltà le scoglirei anche alle persone perfettamente efficienti!), non è infrequente ricoverare e talvolta sottoporre ad intervento chirurgico d'urgenza persone che praticano questo tipo di sport, proprio per lesioni spleniche. sia chiaro non è la regola, ma incidenti possono purtroppo capitare.

    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    A distanza di più di un mese dall'eco addome sono scomparsi i fastidi al fianco dx ma sono sorti a quello sx. Da qualche settimana accuso un certo senso di pesantezza e "costipazione" al fianco sx e in particolar modo quando stò seduto tanto da non riuscire a trovare una posizione "comoda" mentre si attenuano fortemente in posizione eretta o sdraiata.

    Questi sintomi sono riconducibili alla mia cisti splenica o a problemi grastrici ? Se fosse la cisti come mai li avverto adesso e non prima ?



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 393 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    risulta quantomai difficile poter dare indicazioni e consigli utilizzando un sistema così "limitato" come quello che stiamo utilizzando computer-internet, direi comunque che escluderei che i suoi sintomi siano derivanti dalla cisti splenica.

    potrebbe consultare il suo medico curante per un controllo ulteriore.

    mi faccia sapere.

    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Grazie Dott. Catani. Oggi sono stato dal mio medico di base che mi ha visitato. Alla palpazione le dimensioni della milza non sembra essersi modificate, nessuna contrattura muscolare insomma alla palpazione nulla di nulla.

    Però io avverto comunque questo senso di pesantezza, pressione interna e simil dolore/bruciore all'altezza dell sterno mentre la pesantezza e il senso di pressione proprio sotto le ultime costole sx.

    Non sarà che stò diventando matto ?



  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 393 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    dovrà cercare di dimenticarsi che esiste questa cosa per lo meno per sei mesi poi le consiglierei un ulteriore controllo ecografico e visita medica.

    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  11. #11
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    Capisco che le mie potrebbero essere fobie ma il il dolore/fastidio da seduto lo avverto sempre anche quando non ci penso.

    E se comunque prendessi un antinfiammatorio a largo spettro ?



  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 393 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    una terapia di questo genere potrebbe essere tentata, per poi gradualmente sfumarla. maggiori indicazioni sul farmaco e la sua posologia il suo medico potrà fornirgliele.

    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  13. #13
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2006
    grazie mille per la pazienza.



Discussioni Simili

  1. Polipi nella colecisti
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16/03/2009, 10:13
  2. Colecisti mal funzionante
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23/04/2009, 12:08
  3. Parere litiasi multipla colecisti
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15/02/2009, 10:26
  4. Colecisti da operare?
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10/02/2009, 20:22
  5. Senso di pienezza
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21/05/2009, 11:11
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896