Utente 852XXX
Buongiorno
volevo chiedere un parere: mi è capitato un paio di giorni fa che in seguito a rapporti particolarmente intensi la pelle del glande e del prepuzio si stia come spellando leggermente. Il giorno dopo il rapporto la pelle sul glande era sul rosa/biancastro e sembrava un po secca. Una cosa simile a quando si prende un'ustione da sole, però in maniera più lieve...
A cosa può essere dovuto e come potrei risolvere?
Ringraziando

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,probabilmente si tratta di una balanopstite,la cui natura va identificata e curata da un medico reale e non virtuale né,tantomeno,dal farmacista.
Inoltre,sarebbe utile informarsi anche sulle condizioni della partner,sia essa occasionale o stabile.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 852XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la tempestività della risposta.
Mi sono documentato un po su tale patologia e ho letto che può essere provocata anche da microtraumi. Dopo il rapporto effettivamente (forse a causa della durata) avevo indolenzimento alla pelle che ricopre il glande e al glande stesso, potrebbe essere quella la causa?
Mi sento di escludere malattie sessualmente trasmissibili in quanto ho una partner fissa e mai accaduto nulla prima. Inoltre indossavo un preservativo (a cui non sono allergico in quanto li uso da parecchio sempre della stessa marca).
Provvederò comunque a breve ad una visita dal mio medico di fiducia
Ringraziando
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

è proprio questa la strada da percorrere perchè quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta .

A questo punto consulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com