Utente 551XXX
ho 34 anni, obeso, diabete di tipo 2, carattere ansioso.
terapie in atto: metformina 3g/die, rampril 5 mg/die, orlistat 3 cps/die.
uso sporadico di cialis 10mg (1 volta al mese circa); fimosectomia 3 anni fa.

ho consultato un andrologo perchè ho problemi ad avere e mantenere l'erezione, soprattutto con l'uso del profilattico.

mi ha consigliato, visti i fattori di rischio, cialis 5mg 3 volte la settimana, per 3 mesi poi rivalutare. ho iniziato la terapia da una settimana.

ho l'impressione di tollerare male anche il cialis da 5mg: funziona ma ho effetti collaterali (tipici): vampate di calore, occhi arrossati, mal di testa, testa leggera, piccoli capogiri passando da seduto alla posizione eretta, lieve tachicardia, peggioramneto dell'ansia.

vi scrivo per queste informazioni:
- gli effetti collaterali non si presentano dopo mezz'ora/un'ora dall'assunzione, ma dopo 12 ore circa: è normale? tendono a diminuire continuando la terapia o rimanere tali? cosa si può fare per ridurli, in particolare i sintomi alla testa?
- ho sentito parlare di vacuum device: è un miraggio o potrebbe aiutarmi nel mio "training vascolare" al posto del farmaco?

grazie dell'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
da quanto ci descrive mi sembra poco realistico nel suo caso attendersi un miglioramento o guarigione della difficoltà di erezione dopo una "cura" con farmaco inibitore di fosfodiesterasi 5 (classe farmacologica di cui fa parte il Cialis) o Vacuum.
Mi sembrerebbe invece opportuno cercare di minimizzare i fattori rischio presenti (cioè perseguire riduzione/eliminazione dell'obesità, ottimizzare del conntrollo metabolico del diabete, eventualmente gestire al meglio l'ansia anche mediante percorso psicosessuologico), e utilizzare gli inibitori di fosfodiesterasi 5 (quello meglio tollerato) o il vacuum per ottenere erezioni valide quando desidera avere un rapporto.
[#2] dopo  
Utente 551XXX

Iscritto dal 2008
gent.le dottore,
la ringrazio per la sua celere risposta, soprattutto considerando che è domenica!
ho effettivamente iniziato 7 mesi a ridurre il peso (ho perso circa 16 kg) e a praticare una minima, seppur regolare, attività fisica (camminare 30/40 minuti al giorno) compatibilmente ocn il mio peso.
cercherò, seguendo il suo consiglio, una consulenza psicologica.
ha dei consigli sulla gestione degli effetti collaterali del cialis?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

gli effetti collaterali del Tadalafil (Cialis) spesso tendono nel tempo a migliorare e ad attenuarsi ma l'ultima parola spetta sempre al collega che la sta seguendo.

Poi, oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Pescatori che mi ha preceduto, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com