Utente 111XXX
Buon giorno
con la presente volevo chiedere un'informazione.
Circa un mese fa, il 30 marzo sono stato ricoverato in pronto soccorso in quanto avevo una sensazione di non riuscire a respirare bene, di non riuscire ad avere un berl respiro profondo specialmente nella parte alta del torace. Premetto che già in passato ho avuto sintomi di questo tipo, causati secondo altri, da stati d'ansia e stress. Il punto è che io effettivamente respiravo se riuscivo a razionalizzare, però nonostante ciò provavo una sensazione di opressione nella parte alta del torace. E ho notato che da quel giorno ho difficoltà nel fare piccoli movimenti, una piccola corsa ecc ecc... Non ho mai avuto un'attività sportiva regolare, ma saltuaria, calcetto, passeggiate in montagna e nuoto, palestra. Non ho avuto in queste attività molta resistenza, in quanto, appena sforzavo un pò il mio corpo, il cuore subito lo sentivo in gola. Solo che fino a qualche mese fa non ci badavo, in quanto mi sembrava del tutto normale.
Riporto il referto della visita cardiologica:
ECG: ritmo sinusale con 75 bpm, nei limiti.
ECOCARDIOSCOPIA: normali dimensioni e funzionalità biventricolari, non valvulopatie, non versamento pericardico, aorta ascendente nei limiti. toni ritmici, non soffi, non stasi polmonare. PAO: 140/80 mmHg. Conclusioni: non segni di cardiopatia organica in atto.
La visita è durata si e no un paio di minuti.
mentre l'elettrocardiogramma riportava i seguenti dati (cancellati in un secondo momento dal dottore che mi ha effettuato la Ecocardioscopia)
FC: 75bpm PR: 140ms QRS: 106 ms QT/QTC: 378/404 ms
Assi P/R/T: 90/-15/-1 deg
ritmo sinusale P:QRS - 1:1, Asse P normale, FC 75
Ipertrofia ventricolare sinistra per criteri di voltaggio (R(I)+S(III) supera 2.50mV)
Aspecifico allargamento del QRS. ANORMALE NON CONFERMATO

Che cosa vuol dire questo elettrocardiogramma? mi devo preoccupare? Nel momento in cui stavo facendo ECG ero al pronto soccorso in stato di agitazione anche perchè nella stessa stanza è arrivata un'emergenza il che mi ero ulteriormente agitato.

Per quanto riguarda il referto dei RX TORACE c'è scritto: non lesioni pleuro.parenchimali con carattere di attività (cosa vuol dire "con carattere di attività?"), regolari le ombre ilari. Liberi i seni costofrenici. Cuore e aorta nei limiti.
Gli esami effettuati sempre al pronto soccorso riporto i valori asteriscati
neutrofili 77,1% range 40,0-75,0
linfociti 16,4% range 20,0-45,0
INR 1,08 range 0,80-1,05
glicemia 129 range 70-100

Dopo tutto questo ho prenotato una visita medico sportiva con esame spirometrico e ECG a riposo e sotto sforzo.
Qual è il Vostro parere? Di notte non soffro d'insonnia anche se durante il giorno mi sento fiacco. Vorrei correre, muovermi, ma ho paura che mi manchi l'aria, paura di una crisi respiratoria. Che ne pensate?
GRAZIE MILLE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, spesso e soprattutto nei giovani, alcune alterazioni elettrocardiografiche descritte, sono in realtà non dovute ad alterazioni patologiche ma alla particolare conformazione toracica dell'individuo, tant'è vero, che all'esame ecocardiografico lei risulta avere una normale anatomia e funzionalità cardiaca. Solo in base alla sua sintomatologia, di fame d'aria, tipica anche del soggetto ansioso, si rende necessario, per sicurezza, procedere al test da sforzo, mentre l'esame spirometrico potrà invece evidenziare eventuali problemi di natura respiratoria misconosciuti. Mi sembra che tutto avvenga secondo una canonica procedura. Un unico appunto: la glicemia riscontrata al p.s. un pò alta se a digiuno.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio moltissimo per la Sua pronta risposta. Le volevo chiedere, cosa intende quando scrive "mi sembra che tutto avvenga secondo una canonica procedura."? Secono Lei, è da ritenere che questa sensazione di respirare profondamente sia dovuta all'ansia? e alla mia ipocondria? Ho iniziato due sett un percorso psicologico cognitivo comportamentale. La glicemia a inizio febbraio stomaco vuoto era di 93mg/100ml. Poi anche i linfociti e i neutrofili risultano nella media negli esami effettuati i primi di febbraio. A differenza di un mese fa. Anche gli esami tiroidei sono nella media. Di notte come Le ho detto non soffro d'insonnia ma di giorno mi sento affaticato. Ho svolto sport a livello amatoriale fino un mese fa, poi mi sono bloccato, perchè appunto ho paura. La pressione misurata più volte durante il giorno riporta valori medi 125, 80 con una media di pulsazioni intorno ai 74battiti. Non ho dolori intercostali o alla schiena, non ho tosse (raramente ho avuto tosse in vita mia), non fumo e non bevo. Ho prevalentemente gola rossa. e ho perso negli ultimi mesi quasi 10 kg. Prima ero in sovrapeso, pesavo circa 90kg e sono alto 184. ora ne peso 79kg. Non so se dovuto appunto all'ansia, alle mie paure delle malattie e quant'altro. Non ho mai sofferto d'asma. Mai avuto bronchiti o polmoniti. Ho subito un intervento chiururgico adenoidi all'età di 4 anni e un altro intervento chirurgico alla caviglia sx in seguito ad una frattura. Non Le voglio far perdere tempo, però in seguito a queste mie ulteriori notizie, Le chiedevo se mi poteva dire qualcosa in più. O se devo effettuare altri esami specifici. La ringrazio molto ancora per la Sua disponibilità. Le auguro un buon lavoro. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'iter diagnostico intrapreso è quello più corretto per i casi di dispnea, ossia di affanno, di non chiara origine. Se gli esami che effettuerà, ossia il test da sforzo e la spirometria, risultassero, come le auguro, negativi, sarebbe dimostrata per esclusione, la natura ansiogena del suo disturbo.
Gli esami prescritti sono più che idonei alla comprensione del suo caso.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Dottore Buon giorno
in seguito ai pareri che mi ha scritto in precedenza, volevo con la presente aggiornarLa sul fatto che ieri ho effettuato una visita medica sportiva come Le avevo anticipato.
La visita è durata circa mezzora e riporto qui di seguito l'iter:

<misurazione peso corporeo e altezza
<misurazione pressione (un pò altina, 160 il primo tentativo e 140 il secondo tentativo, ma credo dovuto a un pò di agitazione)
<prova visiva
<auscultamento toracico
<riflessi ginocchia
<visita arti inferiori e superiori
<esame urine
<spirometrica (il dottore mi ha detto buona, ho raggiunto il 100, non so a cosa si riferisse)
<ECG a riposo
<ECG sotto sforzo (prova cicloergometro 3 minuti e misurazione pressione)

Il risultato è che ho ottenuto un foglio A4 word firmato dal dott. specialista in medicina sportiva F.M.S.I. N° 11672 che certifica la mia idoneità sportiva agonistica. (art. 5 - dm 18-02-1982)

In mio possesso ho solamente questa certificazione in dublice copia, ma non i risultati degli esami ECG e quant'altro. Non so se è una prassi loro oppure è così. E se posso secondo Lei richiedere delle copie.
I dottori non mi hanno detto nulla, solo colui che mi ha effetuato la spirometria mi ha detto che va bene e che ho raggiunto il 100, che significato ha questo valore?

La ringrazio per un Suo parere.
Le auguro un buon lavoro.

Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in genere la documentazione rimane agli atti, non so se è possibile chiderne copia ma cosa più importante è che tutti risulti in regola come la spirometria.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Dottore buon giorno
Le volevo porre un quesito. Da giorni, anzi da settimane, ho la sensazione che il mio torace si stia rimpicciolendo, come una sensazione che si chiuda giorno dopo giorno... Non so se questa è una mia sensazione. Le volevo chiedere pertanto, esiste la possibilità che la parte scheletrica del torace si rimpicciolisca? Si chiuda? Mi vedo il torace piccolo piccolo. Tengo precisare che sono dimagrito in questi mesi di quasi 10 kg. E se con le dita mi batto all'altezza dello sterno sento un rumore sordo. Sento solamente osso. Mi scuso di questa mia impertinenza, ma volevo avere una risposta da Lei- Perchè non so se è solamente una mia sensazione fatto sta che mi vedo un torace piccolo- La misura circonferenziale all'altezza dei capezzoli è di 94-95 cm.
La ringrazio nuovamente per l'aiuto che mi sta dando con le Sue preziose informazioni.
Grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Direi proprio di no.
[#8] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio nuovamente per il Suo aiuto.
Comunque sto perdendo centimetri nel torace. E non so se questo sia dovuto al dimagrimento (peso comunque costante, stabilizzato intorno ai 78kg da 3 settimane) che si sta verificando. Fatto sta che il torace misura meno centimetri e diciamo così, lo sterno lo sento bene bene, non è "ricoperto da carne, polpa" come circa due settimane fa. Non so cosa pensare. Secondo Lei devo fare qualche esame di accertamento? Oppure devo cercare di stare tranquillo? che tutto è frutto di pura fantasia? Perchè non avverto dolori particolari, anzi. No ho dolori al torace. Solo una sensazione. E ho notato appunto che in centimetri misura meno.
Mi scusi di queste mie domande, mi rendo conto di essere a volte banale e di mancare di rispetto a chi soffre veramente. Però se mi può dare un Suo prezioso parere La ringrazio in anticipo Dottore.
Buona giornata e buon lavoro
[#9] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Tengo a precisare inoltre che da un pò di tempo, due mesi circa ho un tick volontario che mi porta con le estremità delle dita a batterni all'altezza dello sterno. E a volte lo faccio spesso durante il giorno. Ed è da lì che mi sono accorto che nel mio torace c'era qualcosa di diverso. Sentendo da prima un pò diciamo così di carne, mentre ora sento solamente l'osso. Un'autolesionista. Però ora non lo faccio più. Attendo da Lei una risposta chiarificatrice. Con quanto detto anche prima nella precedente richiesta. La ringrazio del Suo lavoro.
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Ritengo, a suo malgrado, che il suo autoconvincimento, a mio avviso ingiustificato, la portrà a breve ad un consulto psicologico e non più medico! La sua sensazione potrebbe essere legata anche ad un banale e minimo dimagrimento, anche se la sua autosuggestione potrebbero essere predominanti in tale situazione.
Stia più sereno.
Saluti
[#11] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Dott Martino buona sera
con la presente, visto che Lei è un cardiologo Le volevo porre un quesito riguardo il battito cardiaco.
Il mio battito cardiaco a riposo, arriva anche a 45 battiti al minuto (non so se anche di meno, non ho potuto rilevare). A riposo intendo alla sera, sdraiato nel letto praticamente immobile. Ambiente silenzioso, poca luce. E mentre Le sto scrivendo ora, il battito si aggira attorno ai 51 battiti minuto. Le volevo quindi chiedere, è da considerarsi normale? avere battiti così bassi? Preciso che non faccio attività fisica regolare, ma solo saltuariamente. E negli ultimi 10 gg circa, avverto per tutto il giorno una sensazione di stanchezza generale, di sonnolenza, la quale sembra attenuarsi se non sparire in serata. Non so a cosa sia dovuto tutto ciò. Preciso inoltre che non sto assumendo nessun farmaco. La precedente visita sportiva l'ECG sotto sforzo non ha rilevato nulla. Non so, mi dica Lei una Sua opinione, molto preziosa per me. La ringrazio cordialmente N.
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La riduazione dei battiti cardiaci durante le ore serotine e notturne o durante gli stati di riposo, rientra nella norma fisiologica.
Stia sereno
[#13] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Dottore come sempre la ringrazio moltissimo.

Le preciso inoltre che in concomitanza mi sento meno ansioso-stressato. Quindi presumo che anche ciò influisca positivamente nel mio stato di salute.
La ringrazio
Le auguro un buon lavoro e una buona domenica
[#14] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Dottore buon giorno

Le volevo chiedere un'informazione. Da giorni ho (non so come si dice nè cosa sia, provo spiegarglielo a parole mie) un nervo ottico che continua a muoversi, nella palpebra occhio destro. Tranne di notte. Oggi non ho più questo sintomo, però prima mi è successo una cosa strana, mentre stavo mangiando un panino ho avuto un formicolio che è durato per fortuna meno di 10 secondi al labbro inferiore destro. A cosa è dovuto?? Non mi è mai successo.. se non qualche rara volta tipo sensazione che si tiri un nervetto come nell'occhio descritto sopra. Che visita mi consiglia difare? La ringrazio anticipatamente