Utente 144XXX
Salve, sono un ragazzo di 29 anni che da circa 3 anni ha scoperto di soffrire di parodontopatia, purtroppo credo di essere ad uno stato abbastanza avanzato visto che ho delle tasche parodontali non eccessive (stando a quello che dice il mio dentista di "fiducia" ) ma numerose.
Ma la cosa più preoccupante è che i 2 incisivi inferiori perdono in maniera progressiva stabilità, nonostante mi dedico all'igiene orale in maniera quasi maniacale.
Vorrei contattare uno specialista del problema il più vicino possibile a Parma o in zone limitrofe.
Gradirei un consiglio.
Grazie anticipatamente per la risposta.
Carlo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Molini
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2003
Ti consiglio di rivolgerti al più presto ad un parodontologo. In presenza di tasche parodontali, dove magari albergano germi anaerobi, la sola igiene domiciliare, ancorché ben eseguita, non basta.
Cordialmente.
Dr Umberto Molini
http://www.odonto-net.it/parodontologia.htm
[#2] dopo  
Dr. Emilio Francini Naldi
16% attività
0% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2003
Puoi rivolgerti alla Dr Elisa Varoli, in via provinciale 11 a Pilastro, tel 0521 639426.
E' precisa e preparata.

dille pure che ti ho indirizzata io
Emilio Francini Naldi
[#3] dopo  
1325

Cancellato nel 2008
Egr.Sig.Carlo,
ho preso atto dei Suoi disturbi e pertanto Le consiglio di rivolgersi ad un odonto-stomatologo che si occupi di gnatologia perchè prenda in
considerazione,i probabili alterati rapporti intermascellari che possono essere la causa primaria di una parodontopatia,soprattutto trattandosi di una persona
così giovane.
Sempre a Sua disposizione La saluto cordialmente.

Giovanni Luksich
[#4] dopo  
Dr. Massimo Canonica
20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2000
Buongiorno
Sicuramente necessita di una visita approfondita corredata di idonee indagini radiografiche e valutazione clinica delle tasche da effettuarsi presso specialista Parodontologo,il quale dovrà indagare per una possibile parodontite ad insorgenza precoce,valutare la presenza di ceppi batterici specifici e la suscettibilità di tipo genetico,in modo da attuare corrette terapie.
Buon lavoro.