Utente 731XXX
Salute a tutti,

ho scoperto di avere un deficit selettivo di IgA. Riporto l'esito dell'esame del sangue:

IgA 13 [70-400] ---
IgG 1701 [700-1600] +++
IgM 127 [40-230]

Vorrei sapere se c'è qualche esame che posso fare per approfondire la causa del problema. Ho consultato molti dottori e non si riesce a capire la causa dello squilibrio. Anche l'elettroforesi delle proteine è sballata e indica una infezione. Il problema è che non capiamo dove si trova...

Grazie per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Il deficit di IgA e' determinato geneticamente ed e' la forma piu' comune di carenza di immunoglobuline. In compenso abbondano le IgG.

L'elettroforesi riflettera' questo fatto (zona gamma elevata e beta catodica bassa).

per parlare di infezione si guardano altri indicatori, l'elettroforesi e' solo un punto di partenza.



[#2] dopo  


dal 2011

1) Questo significa che uno o entrambi dei miei genitori deve avere un deficit di IgA, e quindi non è stato causato da una infezione? C'è qualche test genetico per fare una verifica?


2) Il problema relativo a IgA/IgG ed elettroforesi è che i valori sono "in movimento" da 3 anni e non si capisce la direzione...


# settembre 2007
IgA <5.5 (range 70 - 400)
IgG 1700 (range 700 - 1600)
IgM 106 (range 40 - 230)

# agosto 2008
IgA 13 (range 70 - 400)
IgG 1710 (range 700 - 1600)
IgM 127 (range 40 - 230)

# maggio 2009
IgA <5.5 (range 70 - 400)
IgG 2060 (range 700 - 1600)
IgM 128 (range 40 - 230)


3) Elettroforesi:

# luglio 2006
albumina 58.7 (range 52.0 - 68.0)
alfa1-globuline 4.1 (range 2.0 - 5.0)
alfa2-globuline 7.4 (range 6.6 - 13.5)
beta-globuline 7.9 (range 8.5 - 14.5)
gamma globuline 21.9 (range 11.0 - 21.0)
rapporto A/G 1.4 (range >1)

# agosto 2008
albumina 64.4 (range 52.0 - 68.0)
alfa1-globuline 2.1 (range 2.0 - 5.0)
alfa2-globuline 8.6 (range 6.6 - 13.5)
beta-globuline 6.8 (range 8.5 - 14.5)
gamma globuline 18.1 (range 11.0 - 21.0)
rapporto A/G 1.8 (range >1)

(cambio laboratorio)

# gennaio 2009
albumina 59.2 (range 55.8 - 66.1)
alfa1-globuline 2.9 (range 2.9 - 4.9)
alfa2-globuline 7.6 (range 7.1 - 11.8)
beta1-globuline 4.4 (range 4.7 - 7.2)
beta2-globuline 3 (range 3.2 - 6.5)
gamma globuline 22.9 (range 11.1 - 18.8)
rapporto alb/glob. 1.45 (range 1.10 - 2.40)


# maggio 2009
albumina 60.2 (range 55.8 - 66.1)
alfa1-globuline 3 (range 2.9 - 4.9)
alfa2-globuline 7.6 (range 7.1 - 11.8)
beta1-globuline 4.7 (range 4.7 - 7.2)
beta2-globuline 2.9 (range 3.2 - 6.5)
gamma globuline 21.6 (range 11.1 - 18.8)
rapporto alb/glob. 1.51 (range 1.10 - 2.40)


[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
1) non e' detto, una anomalia genetica puo' essere una mutazione casuale che inizia col paziente

2) i dosaggi delle immunoglobuline, fatta la tara alla variabilita' analitica, sono sempre quelli

3) l'elettroforesi, tenuto conto delle caratteristiche della metodica, e' stabile e riflette quanto gia' noto dal dosaggio immunoglobuline.

I movimenti sono tali se vanno da qualche parte. Se non si capisce dove vanno non sono movimenti ma oscillazioni attorno a una media centrale, la gia' citata variabilita' analitica, un fenomeno che accompagna qualunque misura sperimentale.








[#4] dopo  


dal 2011
Gentile dottor Bianchi,

potrebbe indicarmi degli esami per approfondire e mettermi il cuore in pace?

Esisterà un metodo per vedere "dove" stanno andando tutti questi anticorpi, no?


Ho già eseguito la tipizzazione linfocitaria, con esito anomalo per gli NK.


----------------------------
Tipizzazione linfocitaria

Formula citofluorimetrica:
linfociti 35%
monociti 10%
neutrofili 53%
Eosinofili 2%

Popolazione analizzata: linfociti (2450/ul)
Gate utilizzato: fisico

Linfociti T (CD3) 68% [62-78%] 1666/ul [990-2182/ul]
Linfociti Th (CD3+CD4+) 38% [30-58%] 931/ul [590-1358/ul]
Linfociti Tc (CD3+CD8+) 24% [15-32%] 588/ul [315-864/ul]
Linfociti NK (CD3-CD16+CD56+) 25% [4-19%] 613/ul [80-568/ul]
Linfociti B (CD19) 7% [4-22%] 172/ul [158-440/ul]
Linfociti B (CD20) 10% [8-15%] 245/ul [160-375/ul]

Linfociti T (CD5) 68% 1666/ul
Linfociti T (CD23) 4% 98/ul
Linfociti T (CD25) 25% 613/ul

T4/T8 = 1.58 [1.2-3.5]

----------------------------


Grazie per l'aiuto.

[#5] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
A livello clinico, preso atto della carenza di IgA, che io sappia non c'e' altro da approfondire, se ne deve solo prendere atto (per es. quando si fannno test per celiachia o m. di Crohn, che si basano sulla ricerca di specifiche IgA). In ricerca epidemiologica si faranno senz'altro dei test genetici.

Per la domanda "dove vanno" le sue analisi, la risposta e' come gia' detto che non vanno da nessuna parte, sono stabili. A ogni misura avra' qualche piccola fluttuazione, statisticamente insignificante.

l'aumento dei NK potrebbe compensare la riduzione delle IgA, allo stesso modo che lei ha poche IgA ma tante IgG.

preciso che non ho letto i precedenti consulti e mi limito a commentare tecnicamente la domanda secca da lei posta.

[#6] dopo  


dal 2011
Egregio Dottor Bianchi,

vorrei approfittare della sua gentilezza per chiederle un parere circa gli esiti di alcuni nuovi esami.

# giugno 2009
IgA <5.5 (range 70 - 400) ---
IgG 1840 (range 700 - 1600) +++
IgM 119 (range 40 - 230)
IgE 75 (range 0 - 100)

SOTTOCLASSI IgG
IgG1 1230 (range 490 - 1140) +++
IgG2 423 (range 150 - 640)
IgG3 74 (range 20 - 110)
IgG4 83 (range 8 - 140)

IMMUNOFISSAZIONE Siero:
assenza di componenti monoclonali.

IMMUNOFISSAZIONE Urine:
lieve proteinuria.

IgG Kappa (siero) 319 (range 170 - 370)
IgG Lambda (siero) 194 (range 90 - 210)
Rapporto K/L 1.64 (range 1.35 - 2.65)


Avendo visto che l'incremento delle IgG è concentrato nelle IgG1 è possibile dedurre qualcosa?


[#7] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Si conferma il deficit selettivo di IgA, tutto il resto e' normalissimo.

Si metta il cuore in pace e non faccia piu' analisi. Col suo deficit e' arrivato a 30 anni e con lo stesso deficit arrivera' a tre volte tanto. Risentiamoci nel 2069.