Utente 116XXX
Vi ringrazio della opportunità di avere un importante chiarimento.
La mia domanda è apparentemente semplice : quali sono i valori di glicemia a digiuno “normali “ ?
In realtà è sorta da una recente situazione medica che mi ha lasciato totalmente perplesso.
Premetto di avere 45 anni , finora vissuti senza patologie particolari, non sono in sovrappeso, mai fumato o assunto alcolici, dieta equilibrata e attività sportiva.

Mesi addietro, attraversando un periodo di stress, mi sottoposi ad una visita / accertamenti cardiologici ( eletrocardiogramma/ecg sotto sforzo/ holter pressorio/holter cardiaco ) da cui il mio cuore risultò in ottime condizioni. Incidentalmente effettuai due volte,a distanza di quasi due mesi, esami completi del sangue, anche questi in ordine. Notai però la glicemia, a digiuno, con valori di 103 / 101.
Riguardo il diabete so solamente ciò che normalmente tutti sanno e che si legge su tutte le riviste e siti web di informazione medica, ossia :
1. la”normale” glicemia a digiuno va da 70 a 90
2. si parla di alterata glicemia a digiuno per valori compresi tra 100/126 e si consiglia immediatamente di ricorrere ad altre analisi, in quanto una possibile IFG è da considerarsi probabile anticamera del diabete
3. alcuni medici dichiarano, sempre su riviste e siti di vaglia, addirittura “sospetta” una glicemia a digiuno pari o superiore a 95, con relativo consiglio di ulteriori analisi.

In base a ciò mi sono rivolto ad un diabetologo di indubia professionalità che , sentiti i miei valori, è letteralmente caduto dalle nuvole dicendo “ ma sono assolutamente normali !! “ quindi , impietosito dalla mia perplessità, ha aggiunto” va beh… giusto per un suo scrupolo le prescrivo il test di intolleranza al glucosio..quando lo ha fatto torni da me oppure lo faccia vedere ad un medico qualsiasi” come a dire “ per una stupidaggine del genere non c’è bisogno di un diabetologo”.
Il mio medico di base, contattato giorni dopo, ha ripetuto le stesse cose “sono valori assolutamente normali!!! “

Quindi ora mi chiedo :
1. in base alla prassi medica quotidiana (e non ad elucubrazioni accademiche) quali sono i valori normali di glicemia a digiuno ?
2. in base a quanto mi è stato risposto( da medici la cui professionalità è fuor di dubbio) come debbo conciliare quindi un “ 103 di glicemia è assolutamente normale” con articoli del web e giornali che incutono timori di IFG e sospetti pre-diabetici anche a chi abbia superato 95 di glicemia a digiuno e che, peraltro, corrispondono alla totalità delle opinioni mediche che reperisco su siti e giornali di informazione medica al pubblico( e quindi dovrebbero essere la "norma") ?
Insomma, sogno o son desto ?
Ai posteri l’ardua diabetologica sentenza.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Benedetto De Palo
24% attività +24
12 attualità +12
12 socialità +12
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
C'è purtroppo un estesa letteratura spesso discordante in ambito a questo problema e di volta in volta vengono aggiornati gli standard che permettono di tentare di risolvere la questione da parte di note ed autorevoli società scientifiche specializzate. Non per peggiorare la cosa ma la "normalità" è difficile da definire in ogni campo! Si affidi al Suo medico di fiducia specialista e non e resti ai suoi consigli.
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Effettivamente mi era sorto questo dubbio, considerando appunto il fatto che tutti gli altri valori sono assolutamente nella norma, circa la "variabilità" dei parametri che stabiliscono l'esistenza di una IFG.
La ringrazio della risposta.