Utente 118XXX
Gentile Dottore,sono Federico un ragazzo di 18 anni.
Circa due anni fa mi trovai ad una festa,dove alcuni ragazzi facevano uso di cannabis,dopo alcune ore la stanza era invasa di fumo,e io inconsapevolmente stavo respirando quello robaccia,quando ad un certo punto,succede una cosa abbastanza sgradevole,sudorazione,oscuramento della vista,viso pallido,e ansia,fino a quando non sono cascato a terra per qualche secondo senza coscenza
una volta alzato ho avvertito tremolii,e viso pallido insieme ad agitazione.
La mia paura e quello di non aver avuto un attacco di panico dovuto alla cannabis di cui sono purtroppo ormai affetto ma che sti spureando tranquillamente (ansia) ma di aver avuto un collasso.
Aspetto un vostro parere.
Finisco col dire che dopo una settimana dall'accaduto il quale avvertivo stordimento e giramento di testa e passato tutto,tanto che dopo due anni dall'accaduto sono in perfetta forma,volevo sentire però un vostro parere.
Cordiali saluti Federico Farris

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Federico, in base alle scarne notizie anamnestiche riportate non è possibile effettuare una diagnosi di certezza on line, l'ipotesi da te formulata potrebbe comunque essere valida. E' superfluo dirti che l'abolizione delle droghe leggere sarebbe cosa intelligente!!
Saluti
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,non ho mai fatto uso di droghe,la mia rabbia è infatti di essermi ammalato di ansia non per errore mio ma per errore di altri.
Comunque quest'anno ho eseguito ECG ed ero tutto perfetto, il cuore stava bene,e lunedi devo andare a sottopormi ad un ECG da sforzo poichè sono due anni fermo senza fare sport e vorrei tanto fare nuoto.
La mia domanda è, da un ECG normale o sotto sforzo è possibile confermare il collasso?
Il collasso lascia dei danni permanenti al cuore,oppure è uno svenimento di gravità più elevata?
Scusi tanto la mia ignoranza.
Cordiali Saluti Federico
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, a distanza di tanto tempo ogni congettura potrebbe essere valida. Comunque, qualsiasi sia stata la causa, ritengo poco probabile l'origine cardiaca dell'episodio, vedrà che gli esami cui si sottoporrà saranno tutti negativi per patologia organica.
Saluti