Utente 118XXX
Salve sono un ragazzo di vent'anni della provincia di Salerno, soffro da un pò di tempo di fastidi all'apparato genitale nello specifico vi elenco i miei sintomi:
SINTOMI VISIBILI:Fimosi,prepuzio e glande screpolati,sovente schiarimento del gland, ulcerazioni prepuzio,
SINTOMI GENERICI:bruciore glande,ipersensibilità glande,bruciore prepuzio,bruciore frenulo,sovente prurito genitali, soventi "scosse di dolore" che partono dall'asta del pene e si irradiano fino al pube ed ai muscoli dell'interno coscia.
Ciò premesso ci terrei a precisare che il livello attuale di igiene è ottimo contrariamente a quello dell'età adolescenziale.
Il mio urologo nell'ordine mi ha prescritto:
1)esame culturale secreto solco balano prepuziale per germi comuni e miceti /spermiocultura +atb per germi comuni e miceti----cura:KLACID 250 mg cpr 1+1 al giorno per 7 gg /ROCEFIN 1 gr fiale 1 al giorno per 5 giorni , in seguito a questa cura i problemi era del tutto spariti salvo ripresentarsi dopo un 2/3settimane.
2)Dopo la seconda vista MI HA DIAGNOSTICATO UNA BALANOPOSTITE DI TIPO IRRITATIVO E MI HA PRESCRITTO TAMPONE URETRALE E SPERMIOCULTURA e questa volta la cura prescrittami era:terapia con BACTRIM cpr 1 al giorno per 15 gg, questa cura non ha dato nessuno beneficio.
3)un ultima cura di gentalyn pomata +betadine soluzione gialla(come detergente intimo) x una settimana3 volte al giorno, qui la situazione è lievemente migliorata ma in modo irrisorio salve poi ritornare come prima dopo un paio di giorni. inoltre ho notato che se capito solo 1 giorno dove non mi lavo i sintomi si presentano tutti in maniera acuta.
spero di essere stato esaustivo nella descrizione dei sintomi e delle cure, attendo con ansia una vostra opinione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signorte,
di q2ua non possdiamo che confermare quanto prescritto dfa collega che l' ha visitata. L' uso di saqponi dedicati (chieda al farmacista), e l' esecuzione di esami metabolici degli zuccheri (glicemia, glicosuria, emoglobina glicata) potrebbero essere di aiuto.
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la pronta risposta, speriamo di trovare una soluzione