Utente 904XXX
salve mio padre 62 anni, lunedì si è operato al cuore gli hanno inpiantato 5 by pass 2 dalla mammaria e tre dalla safena .-preciso che è stato un intervento diciamo preventivo perchè era asintomatico e solo dalla coronografia è risultato che aveva delle curve al tratto iniziale delle coronarie,onde evitare problemi futuri hanno preferito preservare un cuore sanissimo e quindi intervenire. decorso a tre giorni ottimale lamenta solo a volte delle palpitazioni (dicono che sono normale decorso)ha poco appetito .Mi conferma che queste palpitazioni lievi sono normali ?e mi darebbe lumi sulla riabilitazione ?la ringrazio ela saluto
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il decorso del paziente post-chirurgico è molto variabile in quanto determinato da diversi fattori quali: le effettive condizioni cliniche del soggetto al momento dell'intervento, al tipo di intervento subito, ad eventuali complicanze non preventivate, ecc..
In linea generale, per un intervento di by-pass aorto-coronarico, il decorso può prevedere eventi aritmici sia precoci che a distanza, la fisioterapia è fondamentalmente respiraotia e di progressivo adeguamento a carichi di lavoro crescenti.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 904XXX

Iscritto dal 2008
gentile dott grazie per la sua esaudiente risposta ,il decorso di mio padre procede regolarmente le sue condizioni pre operatorie erano eccellenti .ora a distanza di quattro gg dall'intervento essendo un pò fiacco gli hanno fatto una trasfusione .Questo è dovuto al fatto che (CITO DA PROFANO :avendoli dato dei farmaci per non sovraccaricarlo di liquidi per tenere più a riposo il cuore,il sangue con pochi liquidi rispetto alla norma tarda a riprodursi?????la ringrazio e la saluto
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la trasfusione non rientra nelle comuni complicanze di un decorso post-operatorio di by-pass, evidentemente trattasi di una condizione clinica critica che per una giusta valutazione richiederebbe la visione "diretta" del paziente e degli esami presenti in cartella clinica, cosa che, on line, come capirà, è del tutto impossibile.
Auguro a suo padre una pronta guarigione.
Saluti