Utente 123XXX
Buongiorno,
due giorni fa sono andata al pronto soccorso perchè mi sono svegliata con un lato del viso gonfio e un poco rosso, nell'area della tempia e sopraciglio, e in parte anche l'occhio. Sono stata visitata dall'internista e dermatologo, l'internista mi ha subito somministrato due punture di cortisone, una endovena e una nel gluteo (ho sentito dire 20 del cortisone, ma non so se sono 20 cc o altra misura). Il gonfiore è sparito dopo alcune ore, non del tutto, ma dopo 20 minuti circa ho avuto reazione al cortisone (sono svenuta per pochi secondi) e sentivo il cuore battere troppo forte... Dopo mi sentivo bene ma molto frastornata. Il dermatologo non sapeva dirmi da cosa è stata scatenata questa allergia, se era un'allergia, e mi hanno mandato a casa senza molte spiegazioni. Io dovrei partire per le vacanze, tra qualche giorno, e mi chiedevo se potevo prendere il sole, se dovevo fare qualche cosa in particolare per "riprendermi" dal cortisone somministrato (ho letto su internet varie contraindicazioni al cortisone, ma non so se fa a caso mio. Cosa mi posso aspettare come reazione a questa "botta" di cortisone, cosa posso considerare normale (ho un leggero mal di testa da due giorni) e cosa mi dovrebbe far preoccupare, e infine cosa posso fare per aleviare tutti i sintomi?
Grazie molte, anticipatamente. Non ho la possibilità di consultare un medico e un vostro aiuto sarebbe molto apprezzato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Non esiste tecnicamente "allergia" (da IgE, immunocomplessi ecc.) al cortisone, che anzi e' antiallergico per eccellenza.

Esistono reazioni spiacevoli che rappresentano l'esaltazione degli effetti farmacologci del farmaco. Ad esempio il cortisone manda su la pressione e uno puo' sentirsi stordito, poi ci sono una serie di effetti farmacologici che si evidenziano alle analisi del sangue (glicemia alta, leucociti alti ecc.).

Ad ogni modo l'uso acuto e occasionale non da' nessuna sequela, vada al mare serena. Il cortisonico e' difficile da usare e da' problemi nell'uso protratto e con alti dosaggi, che non e' il suo caso.
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Grazie infinite! Mi sento molto più tranquilla!

Buone vacanze!