Utente 415XXX
Gentilissimi, ho 49 anni e da circa 20 giorni avverto un senso di oppressione nella parte alta dell'ano (sensazione di qualcosa che spinge all'interno) associata a un leggero ma continuo dolore al basso addomme (pancia per intendersi) e ad astenia. Sono andato dal curante che, dopo avermi chiesto se avevo visto del sangue nelle feci = risposta NO, mi ha visitato la parte esterna non rilevando niente, mi ha palpato pancia, fegato e milza trovando tutto regolare e dicendomi di non preoccuparmi e che potrebbe essere un ingrossamento del plesso emorroidale. Visto che i sintomi persistono e visto che il mio timore é che possa essere un tumore al colon retto, chiederei un vostro cortesissimo parere. Grazie e complimenti per il vostro servizio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
A 49 anni questa sintomatologia merita di essere approfondita, magari con una visita Specialistica Chirurgica. Per confermare (o smentire) la sospetta patologia emorroidaria. E anche per programmare, qualora utile, una colonscopia. A giudizio, s'intende, del Collega che la visitera', che potra' basare la sua decisione sulle notizie derivanti dall'anamnesi (quello che lei racconta) oltreche' ovviamente dai dati clinici che possono derivare dalla visita diretta.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 415XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dottor Spina per la celere risposta. Domani faccio la visita chirurgica. Un'altra cosa: informandomi, i tempi di attesa per una colonscopia in convenzione pare siano piuttosto lunghi (anche 6 mesi). Eventualmente a pagamento i primi posti disponibli sarebbero a settembre. Dovrei optare per la seconda ipotesi? Mi scusi per le mie ansie per le ho precedentemente detto delle mie paure. Ancora grazie.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Aspetti di sentire cosa le dira' domani il Chirurgo: nel caso, improbabile, che sia necessario eseguire una colonscopia con urgenza sara' bene valutare l'ipotesi di investire del denaro al fine di guadagnare tempo. Se invece, come si spera, il Collega non dovesse rilevare elementi di imminente preoccupazione potra' tranquillamente eseguire l'esame quando possibile tramite il Servizio Sanitario Nazionale. Peraltro settembre non e' poi cosi' lontano...
Se crede domani puo' aggiornarci comunicandoci cosa le ha detto lo Specialista nel corso della visita.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 415XXX

Iscritto dal 2007
Sono andato alla visita chirurgica. In sintesi il dottore non ha rilevato problemi emorroidali importanti ma avrebbe anche escluso patologie tumorali orientandosi verso una sindrome da colon irritabile. Questo comunque il suo referto: "Ho visitato il paziente affetto da dolenzia addominale dei quadranti inferiori e della regione coccigea associato a pollacchiuria. Alla palpazione l'addome é trattabile con modesta dolenzia provocata alla palpazione profonda dell'emiaddome inferiore destro. Blumberg negativo. Murphy negativo. Porte erniarie inguinali bilateralmente ed ombelicali negative. A livello coccigeo non segni di sepsi in atto. A livello perianale e anale niente da segnalare. Si consiglia l'esecuzione di colonscopia ed ecografia dell'addome e dell'apparato urinario. Esami ematici: emocromo, coagulazione renale ed epatica."
Il medico ha detto di voler fare gli esami per scrupolo e non urgentissimi.
Cosa ne pensate? Posso stare in attesa degli esami moderatamente tranquillo oppure devo continuare a preoccuparmi visto che in famiglia ho avuto un caso di tumore al colon-retto (nonna paterna) e che i sintomi - doloretto fisso pancia, oppressione ano ed astenia persistono? Grazie tante ancora e scusate il disturbo.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Direi di stare tranquillo. Gli accertamenti prescritti puo' farli con calma, anche in convenzione e senza necessita' di spendere soldi per farli alla svelta. I vari piccoli disturbi che riferisce dovra' pero' tattarli singolarmente e soprattutto tenere conto della Sindrome del Colon Irritabile, che le imporra' una dieta e delle abitudini di vita magari piu' "morigerate".
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 415XXX

Iscritto dal 2007
Grazie ancora. Il medico di base al quale mi sono rivolto per farmi prescrivere gli esami mi ha un po' spaventato consigliandomi di fare anche una ricerca del sangue occulto delle feci su 3 giorni e dicendomi che in caso di positività potrebbe esserci il sospetto di qualcosa di serio ed allora dopo fare la colonscopia. Nel frattempo la sintomatologia persiste, doloretto costante al basso addome, fastidio all'ano e forte astenia. Che ne pensa? Scusate il disturbo.
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Penso che fare un sangue occulto sia una buona idea. Stia tranquillo: è un esame di screaning che fanno in molti alla sua età.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 415XXX

Iscritto dal 2007
Mi scusi tanto, ma la persistenza temporale dei sintomi (ormai é + di un mese che ce l'ho) é preoccupante? Specie l'astenia mi rende preoccupatissimo. Le sono grato per la pazienza visto il mio stato di ansia che mi porta a pensare al peggio. Posso comunicarle poi i risultati ematici e della ricerca del sangue occulto? Grazie infinite.
[#9] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ci sono tutti gli elementi perche' il consulto Specialistico possa risultare utile. Pero' il suo stato d'ansia non fa altro che peggiorare la situazione, specialmente se, come tutti speriamo, i suoi dolori non sono dovuti ad una patologia tumorale ma soltanto a dei disturbi funzionali.
Attendiamo senz'altro che ci faccia sapere i risultati.
Cordiali saluti