Utente cancellato
Selve sono un pò preoccupato perchè i miei esami non sono buoni, riporto in seuito i valori.
Urea: 14 (18-50)
Acido Urico: 11,7 (3.5-7)
Potassio: 3,1 (3.5-7)
Sodio: 134 (132-150)
AST: 52 (<38)
ALT: 85 (<41)
Trigliceridi: 126 (20-170)
Colesterolo Tot: 234 (120-220)
Colesterolo HDL: 29 (35-135)
Creatininemia: 0,84 (0,60-1,20)
Clearence: 122 (60-140)
Ferro:115 (53-167)
Ferritina: 61,2 (22-275)

EMOCROMO:
RBC: 5.28 (4.3-6.1)
HGB: 14.6 (13.2-17.6)
HCT: 42.3 (38-51)
MCV: 80.1 (80-97)
MHC: 27.7 (25-32)

WBC: 4.72 (4-10)
NEUT: 1.49 (1.8-7)
LYMPH:2,61(1.1-4.0)
MONO: 0.46 (0.15-1.2)
EOSI: 0.14 (0-0.6)
BASO: (0-O.2)

NEUT%: 31.6% (40-72)
LYMPH%:55.3% (20-48)
M0NO%: 9.7% (3-12)
EOSI%: 3.0% (0-7)
BASO%:0.4% (0-1,5)

Sono molto preoccupato per tutte queste alterazioni, clinicamente cosa possono indicare???
Mi hanno detto che le transaminasi indicano il fegato e l'epatite (ma io sono vaccinato), mentre i linfociti un infezione.
Aiutatemi a capire vi prego.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
premetto che gli esami vanno considerati tenendo conto di visita medica e problemi del paziente.

In ogni caso, la lieve ipertransaminasemia e l'ipercolesterolemia, fanno ipotizzare un "fegato grasso" (epatosteatosi).

Per un'analisi ed un iter più corretti ne parli con il suo curante/specialista di riferimento.

Saluti
Dr. F. Quatraro - Acquaviva (BARI)
Gastroenterologo - Endoscopista Digestivo
www.enterologia.it