Utente 465XXX
salve
da circa tre mesi in modo occasionale soprattutto di notte,soffro di un nodo in gola
come un senso di soffocamento.la prima volta mi e' successo a fine luglio con quasi una crisi di panico.
da allora soprattutto i primi giorni sento come l'ansia che sale durante il pomeriggio,probabilmente per paura
della notte una specie di fobia.le occasioni da allora di spasmo sono state solo due,ma a volte sento questo nodo
che cresce e diminuisce avendo difficolta' di addormentamento la notte forse per paura.
alcuni giorni dopo sono stato da un'otorino che mi fece una visita completa ma non constato' niente di
strano c'era solo un po' di infiammazione da reflusso.e in futuro mi ha consigliato di ridurre leggermente
i turbinati.secondo lui potrebbe essere il leggero reflusso che mi ha causato questo quindi mi ha dato un trattamento antireflusso,ma finito questo ho avuto ancora un'occasione di spasmo.tutti i giorni di pomeriggio comicia a salire l'ansia in modo indipendente anche se sono
impegnato.puo' essere uno stato ansioso che crea tutto questo o devo fare altri accertamenti?

grazie

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sulla base di cio' che descrive, penso proprio che il reflusso sia la causa determinante il sintomo. I turbinati non sono responsabili di tutto cio'. Dovrebbe iniziare una specifica terapia per il reflusso.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore x la celere risposta
Ma se è un problema di reflusso xche' dopo il trattamento ho riavuto il solito senso di soffocamento...!ma per valutare il reflusso ho bisogno di fare degli esami specifici?x dire il bruciore di stomaco ha a che fare con il reflusso? Xche' a volte ne soffro...!sono un po' confuso forse e' anche l'ansia o fobia che ora mi fa questo scherzo...le che ne pensa...

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Posso sapere che cura le è stata prescritta? Bruciore di stomaco e reflusso sono sintomi di patologia infiammatoria del distretto gastroesofageo, certo. L'ansia, poi, fa di una formica un elefante, ma di base c'è uno stato infiammatorio che deve essere trattato.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 465XXX

Iscritto dal 2017
OK..ho preso peptazol 20mg....se non sbaglio 2 cicli da 20gg ma non ne sono sicuro..finito quello non mi sono più controllato..cioè agosto e un po' settembre...ma quando anche lo prendevo,la notte mi sembrava sempre di avere un po' di difficoltà' tanto che dormo con il cuscino un po' rialzato...devo dire una volta addormentato,forse la componente emotiva se ne va xche' poi riposo bene.....in realtà la mattina mi alzo...ma questo anche prima di avere il disturbo,...dopo colazione mi si smuovono un po' gli umori dalla gola con un continuo tossicxhiare per un po' di tempo poi mi continua durante la giornata ma poco come schiarirmi la voce...

[#5] dopo  
Utente 465XXX

Iscritto dal 2017
Scusi rettifico
Peptazol 1 al giorno per 40 GG a digiuno

[#6] dopo  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Perfetto. Continuiamo con il farmaco prescritto ancora per un mese. Aggiungerei un integratore, la sera, prima di coricarsi, a base di bicarbonato e melatonina. Consulti a riguardo il suo Farmacista. Continui con una corretta alimentazione, evitando, possibilmente, l'alcol, aceto, limone, pomodoro, cioccolato e sigarette. Giusto riposare con due cuscini e non subito la cena.
Le auguro una buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente 465XXX

Iscritto dal 2017
Perfetto dottore cercherò di seguire il consiglio....grazie per la sua preziosa disponibilit.

Saluti