Dolore Cronico

Trovati nr. 2 definizioni e significati

Dr. Luigi Stella definizione in anestesia e rianimazione

2586

1

Dolore perdurante nel tempo non necessariamente legato ad una lesione evidente. Si tratta di un dolore le cui cause non sono state rimosse dai fisiologici meccanismi di difesa o da interventi iatrogeni. Il Dolore cronico non è banalmente la cronicizzazione di un dolore acuto, ma un vero stato di malattia che coinvolge oltre alla sfera somato-sensoriale anche quella affettiva e cognitiva e determina mutamenti del sistema nervoso tali da automantenere il dolore o esacerbarlo.

Dr. Otello Poli definizione in terapia del dolore

203

2

1) il dolore cronico è una malattia a sé stante; 2) il dolore è definito cronico non sulla base di un criterio temporale, ma sulla base di un criterio fisiopatologico (il dolore è cronico quando la causa che lo ha generato non è più risolvibile).

Leggi anche: