Utente 178XXX
buonasera dottori.Vi scrivo perche'da anni ormai soffro di dolore cronico ma adesso non ce la faccio piu'!ho 31 anni e dal 2005 ad oggi mi sono state fatte tante"ipotetiche diagnosi"per i miei dolori.soffro di dolore cronico alle gambe,ormai non so piu'di che tipo,sembra dolore ai nervi, dolore ai muscoli,fitte forti o come dei morsi,a momenti senso di calore alle gambe ma piedi ghiacciati,la mattina appena mi alzo fatico a camminare,senso di rigidita',dolori lombari e forti dolori al coccige,senso di vescica sempre piena,dolori al basso ventre e ultimamente non riesco a svuotare bene l'intestino.non sento stanchezza ma faccio fatica a fare qualsiasi cosa a causa del mal di gambe.negli anni passati i dolori mi venivano saltuariamente,ma da un anno,cioe'da quando ho avuto il mio secondo bambino non ho tregua.i sospetti sono stati tanti,dalla spondiloartrite sieronegativa,alla neuropatia periferica,ora alla fibromialgia.nessun esame ha confermato cio'.gli unici problemi accertati sono il fenomeno di reynaud,ho una schisi lombare,e un mese fa mi hanno trovato una cisti di tarlov nel neuroforame l4 l5 e forse questo spiega la mia sciatica cronica alla gamba sinistra.ora chiedo cortesemente se qualcuno ha anche un minimo sospetto su questi dolori alle gambe e nel caso,che visita specialistica dovrei fare.grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
a distanza è alquanto arduo darLe un parere e tanto meno una diagnosi.
E' necessario visitarLa, esaminare tutto l'iter clinico finora intrapreso, valutare se sono necessari ulteriori approfondimenti.
L'esame clinico accurato è importante perchè già esso, se ben condotto, può orientare la diagnosi e quindi la richiesta di esami mirati.
I Suoi sintomi sembrerebbero avere origine dalla colonna vertebrale lombosacrale e quindi dovrebbe consultare un chirurgo vertebrale che può essere un neurochirurgo o un ortopedico.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, Le invio cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano