Nel mese di Settembre 2013 è stato pubblicato un interessante articolo1 che analizza sia il grado di soddisfazione che l'impatto sulla qualità di vita nei pazienti sottoposti a trattamento delle rughe di espressione del volto con tossina botulinica di tipo A.

Lo studio ha coinvolto 53 pazienti con rughe medio-gravi della glabella, della fronte e/o della regione perioculare.

Oltre alla soddisfazione per il miglioramento del proprio aspetto ottenuta in seguito al trattamento, è stato analizzato l'impatto del trattamento sulla qualità di vita; cinque sono risultati gli aspetti più determinanti nella valutazione: la famiglia, il lavoro, la finanza, i rapporti e la salute; il miglioramento del proprio aspetto non compare tra i primi 5 fattori.

Interessanti sono i risultati: la qualità della vita è significativamente aumentata in seguito al trattamento delle rughe di espressione del volto con tossina botulinica di tipo A, inoltre non è emersa correlazione diretta tra incremento della qualità di vita e grado di soddisfazione ottenuto col trattamento (sebbene anche questo sia risultato significamente positivo).

E' evidente quindi che la qualità di vita è un elemento che sempre più dovrà essere tenuto in considerazione nel valutare la bontà di un trattamento, oltre al miglioramento soggettivo/oggettivo del proprio aspetto, perchè non sempre i due paramentri sembrano essere direttamente correlati.

 

Fonti:

1 - Impact of Botulinum Toxin A on the Quality of Life of Subjects Following Treatment of Facial Lines.