Eiaculazione Precoce long life……questione di recettori

Dr. Andrea MilitelloData pubblicazione: 27 luglio 2018Ultimo aggiornamento: 01 agosto 2018

L'eiaculazione precoce è uno dei disturbi sessuali più comuni negli uomini a causa della modulazione incontrollata dei riflessi spinali modulata dai centri cortico-limbici nel cervello.

In questo studio, sono stati indagati gli effetti combinatori delle ripetizioni trinucleotidiche del recettore degli androgeni e delle varianti alleliche del gene 5-HTTLPR sugli steroidi sessuali, gli ormoni ipofisari, le prestazioni sessuali e i parametri di valutazione dell'eiaculazione precoce tra i soggetti con eiaculazione precoce long life 

In questo studio sono stati selezionati un totale di 271 pazienti ambulatoriali (età 26,6 ± 1,9) che hanno consultato la disfunzione eiaculatoria prematura long life. Il gruppo di controllo è composto da 155 uomini con IELT normale (> 4 min). Lo studio ha rivelato che i soggetti che hanno il più alto (≥ 26) allungamenti di CAG rappresentavano livelli di ossitocina sierica significativamente più alti (102,1 pg / ml; n = 126, p <0,001) rispetto al gruppo di controllo (71,2 pg / ml; n = 75, p = <0,001) e pazienti che presentano tratti di CAG medio (22-25) e corto (≤21) (76,63 ng / ml; n = 64, p <0,001 vs 77,4 ng / ml; n = 81, p <0,001). Quasi 33 (26,1%) pazienti eiaculatori prematuri per tutta la vita avevano una variante AR di ripetizioni CAG più lunghe (≥26) ripetute omozigote per alleli S (SS), 45 (35,7%) omozigote per L allele (LL) e 48 (38%) aveva il genotipo L / S o S / L del gene 5-HTTLPR. Gli alleli omozigoti (SS) hanno una correlazione positiva significativa (r = 0,44, p <0,0001) con il punteggio più alto di BDI-II (39,1, n = 126, p <0,001). Tuttavia, gli alleli di LL hanno mostrato una significativa correlazione positiva con PEDT (r = 0,46, p <0,001) e correlazione negativa con IELT auto-stimata e soddisfazione del rapporto sessuale (r = -0,35, p <0,001). 

Il design innovativo dello studio elabora che le ripetizioni del trinucleotide del recettore degli androgeni e dei genotipi 5-HTTLPR hanno un impatto combinatorio sull'ambiente ormonale e sulla funzione sessuale nei pazienti con eiaculazione precoce long life. 

Conclusioni personali

E’ chiaro che un problema quale l’eiaculazione precoce long life abbia anche una impronta genetica, fermo restando tutto l’aspetto psicogeno che la accompagna e ne consegue. Conoscere sempre più a fondo le cause genetiche e biologiche porterà sicuramente a un miglioramento della sua gestione

Serotonin transporter (5‐HTTLPR) genotypes and trinucleotide repeats of androgen receptor exert a combinatorial effect on hormonal milieu in patients with lifelong premature ejaculation

  1. L. Khan S. Bhatti S. Abbas Y. L. Khan R. M. M. Gonzalez M. Aslamkhan G. R. Gonzalez H. H. Aydin

First published: 17 July 2018

https://doi.org/10.1111/andr.12518

Autore

andrea.militello
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Sessuologo, Patologo della riproduzione

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Università La Sapienza di Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43740.

2 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche eiaculazione precoce 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati