Sperma e test di frammentazione del DNA

Dr. Giovanni BerettaData pubblicazione: 25 ottobre 2019

Liquido seminale, suoi parametri e test di frammentazione del DNA.

Un recente studio, condotto da alcuni ricercatori vietnamiti della Hue e della Thai Nguyen University ed ora pubblicato sulla rivista “ Reproductive Medicine and Biology”, ha cercato di valutare in modo mirato e preciso il rapporto tra la qualità del liquido seminale, indagata attraverso un’analisi di routine dello sperma, e l'integrità dello spermatozoo con un test di frammentazione del suo DNA.

 

Compiendo uno studio trasversale sono stati valutati, tra il dicembre del 2017 e il marzo del 2019, 318 uomini di coppie infertili che erano ricorsi, per il loro problema a riprodursi, al Centro vietnamita di Infertilità ed Endocrinologia Riproduttiva di Hue.

A questo punto sono stati rivalutati tutti i parametri e le caratteristiche fisico-chimiche del loro liquido seminale confrontando il tutto con l’indice di frammentazione del DNA dei loro spermatozoi (DFI), stimato dalla soglia di dispersione della loro cromatina (SCD); erano considerati nella norma i gameti maschili che avevano un DFI inferiore al 30%, patologico se uguale o superiore a questa percentuale.

 

I rapporti tra i parametri dello sperma e il DFI sono stati analizzati attraverso un particolare coefficiente di correlazione che ci dimostrerebbe una relazione significativa del test con la presenza di alterazioni morfologiche della testa degli spermatozoi e una motilità progressiva ridotta.

Ancora un DFI patologico era associato ad un consumo non corretto, da parte degli uomini studiati, di fumo di sigaretta e di alcool.

 

Con questo studio non si è giunti comunque a stabilire in modo definitivo la reale utilità dell’esecuzione di un test di frammentazione del DNA degli spermatozoi in una coppia infertile, ma potrebbe essere un’indicazione diagnostica da proporre nelle dispermie e nelle infertilità di coppia "difficili", cioè sine apparenti cause.

 

Fonte:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6780033/

Altre informazioni:

 

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

1 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche spermiogramma 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati