Tailandia: la selezione del sesso del nascituro

Dr. Ario JoghtapourData pubblicazione: 05 agosto 2014

La selezione del sesso del nascituro non per ragioni mediche è vietata in molti paesi del mondo, compresa l'Europa

Tailandia, dove è possibile fare la selezione del sesso del nascituro non per ragioni mediche, mediante tecnica FIVET (Fecondazione In Vitro ed Embrio Transfer) e PGD (Diagnosi Genetica Preimpianto) pagando da $ 9000 fino a 30.000, non avendo una legge che disciplini tale pratica. Maggior turismo a tale proposito è proveniente dalla Cina.

Un affare da $150 milioni nel 2013 secondo un agente di Hong Kong che organizza questo viaggio.

Tale pratica non è vietata negli Stati Uniti e Sud Africa ma con costi superiori. Un interesse che sta crescendo anche nel popolo Australiano e non solo.

Autore

ariojoghtapour
Dr. Ario Joghtapour Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1997 presso Univerdità degli studi di Perugia.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Arezzo tesserino n° 2513.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche FIVET 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test