Fotobiostimolazione retinica

Fotobiostimolazione retinica per il trattamento della maculopatia: a che punto siamo nel 2023?

Il trattamento di fotobiostimolazione della retina (o fotobiomodulazione retinica - PBM) rappresenta ad oggi l'unica terapia non invasiva per le forme iniziali e intermedie di degenerazione maculare senile legata all'età (DMLE o maculopatia secca).

Cos'è la fotobiostimolazione retinica?

Si tratta di una tecnologia medica che sfrutta l'esposizione a sorgenti di luce LED multilunghezza d'onda così da stimolare la funzione fotorecettoriale.

Il protocollo prevede che il trattamento PBM venga ripetuto per 9 sedute nell'arco di un mese. Terminato il ciclo di 9 sedute, è possibile ripeterlo dopo circa 6 mesi per un totale di 18 trattamenti PBM in 12 mesi.

Risultati dello studio

Dopo i primi clinical trials (LIGHTSITE I, TORPA I e II), l'azienda ideatrice del dispositivo medico ha rilasciato i risultati dell'ultimo studio multicentrico LIGHTSITE III. I dati sono stati presentati in occasione dell'ultimo congresso EURETINA tenutosi ad Amburgo nel settembre 2022.

Condotto in doppio cieco all'interno di dieci centri statunitensi, lo studio ha preso in esame una coorte di 100 soggetti affetti da DMS e sottoposti al trattamento PBM per 24 mesi con sedute a intervalli di quattro mesi e ha raggiunto l'endpoint primario (cioè l'obiettivo preposto):

  • il miglioramento dell'acuità visiva  a 13 mesi dall'inizio del trattamento, con un guadagno medio di 5,5 lettere (punteggio ETDRS).

Tra gli endpoints secondari:

  • Scarso incremento significativo delle drusen
  • Incremento della sensibilità al contrasto

Si sta anche valutando la possibilità che il trattmento riduca la potenziale evoluzione da forma secca a forma essudativa, così come la progressione verso un quadro di Atrofia Geografica.

Il trattamento è di semplice esecuzione, ben tollerato dal paziente e richiede circa 4 minuti per occhio.

Evoluzione morfologica retinica dopo il trattamento

Si noti la riduzione o scomparsa delle drusen:

È necessario ricordare che il "Valeda Light Delivery System" ha ricevuto l'autorizzazione del marchio CE per la commercializzazione in Europa, mentre non è ancora stato approvato dalla FDA (Food and Drug Administration), l'agenzia statunitense dei medicinali.

Per approfondire:Come curare la degenerazione maculare senile?

Fonti:

Data pubblicazione: 22 gennaio 2023

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche maculopatia 

Contenuti correlati