Settimana del benessere sessuale. La salute sessuale è un bene per tutti

Dr.ssa Valeria RandoneData pubblicazione: 23 settembre 2016

"La salute sessuale è un bene per tutti”
Ho voluto adoperare questa frase come slogan per la mia campagna “pro-salute sessuale”, tema a me molto caro.
Credo veramente che la salute sessuale - per sessuale si intende affettiva, relazionale, qualità di vita e di coppia, ed ovviamente "salute sessuale" - sia davvero un bene per tutti.
Viviamo in un momento storico veramente drammatico, dove la deriva degli usi e costumi sessuali, degli stili di vita, della “maleducazione affettiva e sessuale”, e della totale “mancanza d’amore nella sessualità”, fanno davvero da padroni.

 

  • Quali sono i disagi più frequenti?

Le più svariate disfunzioni sessuali fanno capolinea nella vita di tanti, uomini e donne, giovani e meno giovani, e l'educazione all'affettività ed alla sessualità non è prevista dalla legge italiana, ne resa obbligatoria.

Deficit erettivo, eiaculazione precoce e ritardata, così come vaginismo, anorgasmia e desiderio sessuale ipoattivo - soltanto per citarne alcune - sono le disfunzioni sessuali che abitano più frequentemente le camere da letto degli italiani, e che compromettono anche il più saldo dei legami di coppia.

Gli adolescenti crescono a pane e pornografia ed emulano gli attori del porno, alla ricerca di dimensioni esagerate e tempi del piacere insistenti.

Secondo questi modelli, tutti i ragazzi sarebbero dismorfofobici, quindi candidati ad una condizione di infelicità cronica.

Oggi inoltre, esiste una nuova emergenza giovanile: la falsa eiaculazione precoce.

Molti ragazzi, omologandosi ai tempi della pornografia vivono la sessualità con grande disagio e con il cronometro in mano, compromettendola.

 

  • Lo scopo di questa campagna è educare, formare ed informare.

La settimana del benessere sessuale, evento annuo che si volgerà su scala nazionale in tutta Italia, ha come obiettivo quello di formare ed informare la popolazione su tematiche davvero importanti, come la prevenzione e la promozione del benessere affettivo e sessuale.

Il tutto in maniera assolutamente gratuita.

I miei seminari, totalmente gratuiti, ma a numero chiuso, oltre alla disfunzioni sessuali più frequenti avranno come obiettivo quello di sensibilizzare le donne su stalking, femminicidio – segni prodromici e prevenzione – e sulla fame d’amore e dipendenza in amore.

Un seminario infatti si intitolerà: “ Stalker e femminicidio, il silenzio uccide”, proseguendo il progetto iniziato quattro anni addietro unitamente alla commissione di sessuologia della Società Italiana di Andrologia a cui appartengo.

Un altro tema che a me sta molto a cuore, e per il quale ho scritto tanto, è il “ruolo dell’Amore” nell’insorgenza e nella cura delle disfunzioni sessuali, e la manutenzione del legame d’Amore.

Questo verrà svolto il 4 ottobre.

Vi aspetto.


 VIDEO CONSIGLIATO: 


“Nulla può curare l'anima se non i sensi, come nulla può curare i sensi se non l'anima”. 
Oscar Wilde

Autore

valeriarandone
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo

Laureata in Psicologia nel 1992 presso La Sapienza-Roma.
Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia tesserino n° 1048.

4 commenti

#1
Dr. Magda Muscarà Fregonese
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Ottima iniziativa, cara Valeria, veramente c'è bisogno di informazione, educazione, sensibilizzazione,data la grande infelicità che vediamo nella gente..

#2
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Cara Magda grazie per le tue riflessioni che condivido!

A conferma di quello che dici, i due seminari che sono andati per la maggiore - posti occupati non appena la lonadina è stata online - sono quelli sul ruolo dell'Amore e quello sullo Stalking e femminicidio.

Un abbraccio e buon fine settimana.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche sessuologia 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Psicologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa

Contenuti correlati