Utente
Buonasera.
6 o 7 anni fa dopo aver assunto Amoxicillina ho avvertito forte prurito, rossore e bolle su tutta la parte alta del corpo, passato da solo dopo un ora circa.
Io però l amoxicilina l'avevo già presa nel corso della mia vita decine di volte senza problemi.
Da quell'episodio ho chiaramente smesso e avvertito sempre di questa probabile allergia in caso di prescrizione di antibiotici.
Ora ho 30 anni e di antibiotici mi è capitato di prenderne, per svariate cause, di tutti i tipi.
Azitromicina, claritromicina, ciprofloxacina, metronidazolo ecc... senza mai avere problemi di sorta a parte qualche episodio di diarrea.
Veniamo al dunque, sono al terzo giorno di Azitromicina per un infezione alla gengiva.
Dopo circa due ore dall'assunzione a lavoro ho iniziato ad avere prurito in faccia e sulla schiena, niente di esagerato, passato da solo dopo una mezz'ora.
Non ho la certezza che sia stato un effetto collaterale del farmaco ma come posso escluderlo?
D'ora in poi dovrò evitare anche di assumere macrolidi?
Esistono dei test per accertare effettivamente l'allergia ad una molecola?
Queste reazioni, vanno classificate come "normali" effetti collaterali come diarrea o sono campanello d'allarme che possono segnalare reazioni più violenti in caso di somministrazioni future?
Grazie

[#1]  
Dr. Claudio Bosoni

28% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
A partire da 6-7 anni fa, lei è diventato allergico agli antibiotici per ora solo a 2 tipi. Adesso dovrebbe fare dei test su tutti gli antibiotici per trovarne almeno 1 o 2 da poter assumere in caso di necessità.
Dr. Claudio Bosoni

[#2] dopo  
Utente
Salve. A che tipo di test si riferisce e dove vengono effettuati?

[#3]  
Dr. Claudio Bosoni

28% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Prove di scatenamento. Le fanno solo in Ospedale reparto allergologia
Dr. Claudio Bosoni