Un rapporto sessuale prima d andare

gentili medici, mi chiamo Gianluca, ho 19 anni, e da qualche mese ho un fastidioso problema che mi impedisce di avere regolari attività sessuali.

inizio col dire che ho il pene leggermente curvo a sinistra, ma questo lho notato fin da bambino quindi é probabile che ce lho così dalla nascita e la cosa non mi ha mai creato problemi di alcun tipo.
ho sempre notato però che se per esempio avevo un erezione sotto la doccia se ne avevo un'altra subito dopo sentivo un dolore acuto distribuito su tutta l'asta del bene, un dolore "interno".

questo fenomeno però da qualche mese (per intenderci da più di 4 mesi) é peggiorato e la cosa succede anche quando non ho un erezione sotto la doccia ma se avevo la seconda erezione nell'arco della stessa ora sentivo lo stesso tipo di dolore. le cose poi sono peggiorate e adesso basta che ho un rapporto sessuale prima d andare a dormire che mi sveglio nel pieno della notte con il pene in erezione e lo stesso fastidioso dolore. per non parlare se provo ad avere 2 erezioni di fila, la seconda, appena si indurisce il pene, inizia a farmi male. sono un pò preoccupato, non ho mai avuto problemi e non capisco cosa può essere.

andrò sicuramente a fare una visita da un andrologo ma devo cercarlo in quanto non conosco nessuno, nel frattempo vi ringrazio per le vostre risposte e la vostra gentilezza. e complimenti per il sito, un ottimo servizio.
[#1]
Dr. Daniele Masala Urologo, Andrologo 2,3k 52
Esatto l'unica cosa che possiamo consigliarle da questo forum è proprio di andare a farsi visitare da un collega urologo/andrologo nella sua zona. Naturalmente dovrà essere preciso a raccontargli tutto proprio come ha fatto quì nel sito.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.

Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#2]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
per sottoporsi ad un controllo Andrologico basta recarsi dal proprio Medico di famiglia e farsi rilasciare una impegnativa. Munito di questa può contattare gli ambulatori di una Struttura Universitaria od Ospedaliera della Sua città. E' semplice.
Mi faccia sapere il risulatto della visita. La Sua sintomatologia è abbastanza insolita e di non univoca interpretazione.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
grazie per i consigli,
per la visita devo portare della documentazione come per esempio la fotografia del pene in erezione per mostrare la curvatura? (in condizioni normali non é visibile).
vi comunicherò sicuramente gli esiti, secondo voi se in ospedale i tempi sono troppo lunghi chiedere un consulto in uno studio privato é altrettanto raccomandabile o aspetto di essere visitato in ospedale?
[#4]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
ottima l'idea della fotografia comprovante la Sua curvatura.
Come di certo intuirà, non è lo studio privato il problema, ma chi vi esercita all'interno :o)
Chieda consiglio al Suo Medico di famiglia, a parenti, amici o conoscenti e vedrà che il nome giusto salterà fuori. Altrimenti, non trattandosi di una urgenza, attenda la visita fissata nella Struttura Pubblica. Si tratta di una Sua scelta.
Ancora affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,
non ricorda traumi, anche di modesta entità,o rapporti "vivaci" da cui poi è partito il disturbo? Comunque a questo punto bisogna consultare un andrologo. L'idea delle foto è ottima in quanto può aiutare il collega che dovrà valutarla. Con una fotocamera digitale o tipo polaroid faccia delle foto in più proiezione del pene in erezione.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6]
dopo
Utente
Utente
per rispondere alla domanda del Dr. Giovanni Beretta, no non ricordo traumi particolari ne rapporti troppo vivaci, quelli me li ricorderei sicuramente :)
posso precisare che é strano perché non mi accade sempre, generalmente durante la seconda erezione nell'arco della stessa giornata.
inoltre il dolore a volte si manifesta appena il pene é in erezione (nel caso della seconda volta di seguito) e altre volte si manifesta per lungo tempo dopo l'eiaculazione, quindi anche quando il pene é normale (in questo caso però il dolore é molto meno accentuato).
non so se pensare ad una leggera prostatite, un problema dei corpi cavernosi o delle vene; se le cose continueranno a non migliorare devo assolutamente decidermi ad andare a farmi vedere da un medico.

grazie di nuovo per l'aiuto che mi state dimostrando, Cordiali Saluti
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Caro lettore ,
a questo punto urge una attenta valutazione andrologica.
Un cordiale saluto.
[#8]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 12
concordo con la valutazione andrologica

Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#9]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
credo che tutti i Colleghi che "alimentano" questo Forum saranno, come me, orgogliosi del fatto che poche parole scritte in una mail possanno essere di aiuto ad un paziente . Ma tenga presente che il consiglio unanime che Le è stato dato è quello di sottoporsi ad una visita Specialistica di controllo. Non trascuri il problema. Mi faccia sapere il risultatop della visita, mi raccomando.
Auguri affettuosi e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#10]
Dr. Giuseppe Benedetto Urologo, Andrologo 2,7k 16
anch'io non posso che concordare con la necessita di una visita specialistica

dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#11]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
attendiamo il risultato della visita.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#12]
Dr. Giuseppe Benedetto Urologo, Andrologo 2,7k 16
aspettiamo il risultato della visita specialistica

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio