Trattenere involontariamente eiaculazione/polluzione

Gentili Dottori,

Vi richiedo questo consulto perché sono molto preoccupato. Dunque il mio problema é che recentemente ( ma mi era già successo alcune volte tempo fa) mi è capitato più volte( questa settimana ben tre volte) di svegliarmi improvvisamente la notte con il pene in erezione, e percependo le "contrazioni" classiche che si hanno al momento dell'eiaculazione, e a quel punto, involontariamente e istintivamente,contraggo non so quale muscolo e blocco l'eiaculazione, per poi tornare a riaddormentarmi. Quello che voglio sottolineare è che non lo faccio volontariamente, ma la mia è una reazione istintiva che ho nel momento in cui mi sveglio di soprassalto in questa "situazione particolare". La mia domanda è: innanzitutto,come informazione generale,visto che su internet si leggono informazioni discordanti e non di professionisti come voi, bloccare un eiaculazione, puo provocare danni temporanei,o addirittura permanenti( addirittura sterilità o prostatite!) all apparato urogenitale(in relazione anche alla frequenza con cui ciò avviene)?Il problema puo essere risolto con una successiva masturbazione ed eiaculazione per "scaricare" le vie genitali? Il caso particolare capitatomi recentemente puo anch'esso essere considerato come blocco di un eiaculazione e puo provocare danni, soprattutto considerata la reiterazione del fenomeno? Faccio presente che comunque non ho mai riscontrato dolori di alcun tipo in seguito a questi avvenimenti, se non una volta un leggero e passeggero dolore all inguine. Un ultima domanda: a che specialista posso rivolgermi per una visita? Solamente un andrologo o anche un urologo?
Mi scuso per la lunghezza della domanda, e Vi ringrazio anticipatamente per la cortesia
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55,1k 1,2k 1k
Gentile lettore,

mi sembra che si stia facendo troppi problemi per una cosa da nulla.

Sia sereno, non vada in ansia, non è successo niente che possa compromettere la sua salute sessuale.

Poi, come spesso ripeto da questo sito, vista la sua giovane età, approfitti di questi "disturbi" e non sicurezze, per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.


Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Berretta la ringrazio molto per la celere risposta. Si ha perfettamente ragione sono una persona piuttosto ansiosa e ipocondriaca, e senz'altro prossimamente mi recherò da uno specialista, per avere un medico di fiducia. Dunque posso stare sereno, il fatto di bloccare l'eiaculazione( anche in più occasioni) non provoca danni? Dopo questa conferma prometto che non le faro ulteriori domande! È che ritenevo necessario avere definitivamente una risposta affidabile in merito a questa questione, a cui non riuscirei altrimenti a trovare risposta. Ancora grazie infinite!
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55,1k 1,2k 1k
Tranquillo e senta ora il suo andrologo!
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ancora i miei più sentiti ringraziamenti, Dottore! È stato molto gentile! Le auguro una buona domenica.
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55,1k 1,2k 1k
Ricambio gli auguri.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test