Numero e qualità spermatozoi molto bassi.

Buonasera, sono un ragazzo di 25 anni . Mi è stato diagnosticato un varicocele tra il primo e secondo grado. Ho effettuato lo spermiogramma per due volte. In entrambi i casi il numero degli spermatozoi è risultato bassissimo (200 e 500 mila) , motilità quasi inesistente . Ho effettuato esami anche ormonali. Sono nella norma, ma tutti nei limiti inferiori. Come procedo? Temo di non poter avere figli . Il recupero in questi casi è possibile ?
Inoltre secondo voi questa situazione è da inputare sicuramente al varicocele ? (l'andrologo da cui sono andato mi ha detto che i danni non sono proporzionali necessariamente al grado ) . Potrei avere problemi genetici o gli esami ormonali (nei limiti del normale) escludono questa ipotesi .
Ho letto anche di possibili ostruzioni dei vasi spermatici. Vorrei un consiglio . Il mio andrologo mi ha fatto capire che procederemo con l'operazione del varicocele. Ma posso essere sicuro che la causa sia questa? Che margini di recupero ci sono?
Grazie mille ,in anticipo
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.mo utente

servirebbe sapere i valori ormonali in questione, i volumi testicolari che dovrebbero essere riportati dopo ecodoppler testicolare.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore.
I volumi testicolari sono di 9.3 a sinistra e di 10.8 a destra.
Mentre per quanto riguarda i valori ormonali sono i seguenti:

FT3 3,03 pg/ml
FT4 1,29 ng/dl
TSH 2,02 mcUl/ml
FSH 7,20 mUl/ml
LH 2,70 mIU/ml

E2 Estradiolo 19,90 pg/ml
Prolattina 7,20 ng/ml
Testosterone 439,30 ng/dl
Testosterone Libero 9,02 pg/ml
SHBG 17,10 nmol/l
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.mo utente

la sua oligospermia con ipotrofia testicolare ed un FSH tendenzialmente alto denotano una "sofferenza" testicolare dove il varicocele può giocare un suo ruolo, tuttavia è sempre opportuno procedere con una ricerca genetica prima di pensare all'intervento chirurgico.

Ancora cordialità
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Che tipo di esami genetici dovrei fare? Inoltre siccome in passato e tutt'ora ho spesso lo stimolo di andare in bagno, avevo pensato ad un'infiammazione e per questo ho fatto un 'ecografia alla prostata reni e vescica circa un anno fa. In queste ecografie tutto è sembrato a posto e quindi mi hanno detto potesse essere un fatto anzioso. Se avessi avuto un'infiammazione si sarebbe vista dallo spermiogramma?
Glielo domando cosi da tenere in considerazione tutto ciò che potrebbe causare problemi .

Grazie ancora.
[#5]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
dallo spermiogramma è possibile avere informazione indirette sulla presenza di cellule infiammatorie che nel suo caso non erano citate, quindi si tranquillizzi, mentre sugli esami genetici sarà lo specialista dopo aver valutato la sua situazione clinica a capire se e quali siano necessari.

Ancora cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, il mio andrologo mi ha detto di fare l'esame genetico attrraverso la procedura FISH . Questo esame si fa sempre a livello di liquido seminale . Ma non dovrei fare un esame proprio del sangue, del cariotipo ?

Grazie
[#7]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
il test che ci descrive è un test di frammentazione del DNA spermatico che in questo momento non è necessario, gli esami genetici da eseguire oltre al cariotipo sono: microdelezioni del cromosoma Y (AZF) e valutazione polimorfismo 5 gene CFTR.

Ancora cordialità
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, volevo chiderle un' altra cosa che magari puo' centrare qualcosa. Il mio liquido la maggior parte delle volte non mi sembra denso, ma nella maggior parte piu' liquido. Da cosa potrebbe dipendere? Inoltre l altra volta ho notato che si e' liquefatto totalmente dopo un paio di minuti, e' normale? Grazie ancora e buona giornata
[#9]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
le particolarità che ci descrive sono le caratteristiche macroscopiche del suo liquido seminale che saranno evidenziate sul suo referto che comunque nulla hanno a che vedere con la sua situazione.

Ancora cordialità
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,mi chiedevo inoltre se potesse darmi un chiarimento sulla differenza tra gli esami del cariotipo e gli altri due che mi ha consigliato ieri e quelli invece consigliati dal mio andrologo. Io informandomi sul web ho capito che gli esami del cariotipo servono a capire se io produco dei buoni spermatozoi "a monte", mentre gli altri consigliati dall' andrologo esaminano lo stato attuale degli spermatozoi, che probabilmente e' pessimo vista la situazione. Non so se quello che ho detto ha senso. Grazie per il chiarimento in anticipo.
[#11]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Fino ad ora nessuno ha fatto una diagnosi della sua oligozoospermia, quindi per sapere come mai i suoi testicoliproducono pochissimi spermatozoi serve valutare se e' una causa genetica a provocarlo.

Ancora cordialità
[#12]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,oggi ho telefonato alla struttura dove dovrò eseguire le analisi. Elencando gli esami che lei mi ha detto, mi hanno indicato le varie diciture da inserire nelle impegnative. Volevo sapere se sono corrette:

Coltura di linfociti periferici

Cariotipo da metafasi linfocitari

Estrazione dna n°4 analisi di mutazione dna, indicazione fibrosi cistica

Estrazione dna n°6,analisi di mutazione del dna indicazione microdelezione cromosoma y

Volevo inoltre sapere se sono suddivise correttamente , per quando dovrò inserirle nelle varie impegnative.

La ringrazio in anticipo.
[#13]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Va benissimo, aspettiamo irisultati

Saluti
[#14]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua disponibilità e professionalità, purtroppo oggi ho fissato il prelievo e sarà a gennaio con risultati a febbraio.
Appena ho notizie, le faccio sapere i risultati.

Grazie ancora.
[#15]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Bene, a risentirci.

Ancora cordialità
[#16]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, oggi ho ritirato i risultati dell'esame F.I.S.H,in attesa di poter effettuare tutti gli esami che lei mi ha consigliato (cariotipo ecc)
________
RISULTATO
L'analisi di ibradazione in situ a fluorescenza ha evidenziato una condizione di normale aploidia per i cromosomi X,Y,13,15,16,17,18,21,22.
Il rapporto X/Y risulta essere 55/45 % .
La frequenza percentuale della popolazione XY rientra nella norma.
Le popolazioni diploidi rientrano nella norma.

NOTE TECNICHE
-disomia per autosomi e cromosomi sessuali : 0-0,2%
-nullisomia per autosomi e cromosomi sessuali : 0-0,75%
-aneuploidia per autosomi e cromosomi sessuali: 0-0,43%
-diplodia 0-0,04%
____________

Avrei alcune domande da porle :

Lei mi aveva detto che questo esame non serviva a molto...ma comunque il risulato positivo non esclude problematiche a livello genetico?

Inoltre in questo esame vengono riportati solamente determinati cromosomi...come mai? Sono questi quelli importanti ai fini di questo esame?

Grazie in anticipo.
[#17]
dopo
Utente
Utente
Ho fatto anche gli altri esami genetici che mi aveva consigliato.
I risultati degli esami genetici :

- CARIOTIPO : risultato 46,xy , cariotipo maschile normale
- FOBROSI CISTICA : soggetto non portatore di mutazioni ricercate responsabili di fibrosi cistica
- MICRODELEZIONI del cromosoma Y : assenza microdelezioni ricercate.

Come mi consiglia di procedere adesso?
[#18]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Il test FISH serve per la valutazione dell’assetto cromosomico nemaspermico e quindi per stimare la percentuale di spermatozoi con anomalie numeriche, aneuploidie e diploidie, che normalmente è eseguita per i cromosomi 13, 18, 21, X e Y, ma nel suo caso ne sono stati studiati di più e tutti hanno dimostrato una normalità così come gli altri esami genetici.
Quindi a questo punto senta il suo andrologo per decidere se crioconservare e/o intervenire sul varicocele.

Ancora cordialità
[#19]
dopo
Utente
Utente
Ma quindi non ho speranza di capire e risolvere il mio problema e riacquistare un giusto numero di spermatozoi?
[#20]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
dai dati riportati, come detto in precedenza potrebbe essere utile togliere il varicocele e comunque per precauzione crioconservare il liquido seminale.

Ancora cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio