Varicocele e spermiogramma

Buongiorno, mio marito di 32 anni e appena stato operato di varicocele sinistro di 3 grado scoperto perche non riuscivamo ad avere una gravidanza prima dell operazione ha effettuato uno spermiogramma:
Astinenza:4gg
Ph :8,2
Aspetto: gelatinoso
Concentrazione 8,5milioni
Tirale eiaculato:42,5milioni
Spermatozoi normoconformati 14%
Motilità rapida+lenta per 65%
Immobili 30%
Non progressiva ne 5
Progressiva+non progressiva 70
Cellule epiteliali presenti
Filamenti muco assenti
Agglutinazione assenti
Cristalli presenti
Microrganismi presenti ++
Leucociti 0,9 mil/ml
Polimorfonucleati 0,7 mil/ml
Emazie 1,3 mil/ml
Spermatidi 0
Spermatociti 0

Conclusioni:
Emospermia,leucospermia,oligozoospermia pr: lenta

Dopo l operazione gli e stata data una cura di 3 mesi di spergin piu 4 mesi di fertiplus.
Mi potete dire per cortesia se lo spermiogramma è normale o è un disastro? E la cura? Sono integratoti?
Grazie mille in anticipo
[#1]
Attivo dal 2016 al 2018
Andrologo, Urologo, Chirurgo generale
Non è chiaro se lo spermiogramma riportato è quello antecedente all'intervento e di quanto. I dati riportati dimostrano una modesta produzione (che diventa bassa se rapportata al tempo di intervallo: 0.44 mil/ora) con un modesto livello di normalità degli spermatozoi; mi convince poco quella motilità progressiva al 65% a fronte del 14% di spermatozoi normali. La presenza di emazie era consistente e meritava una adeguata valutazione. Altrettanto la presenza di microrganismi (una coltura sarebbe stata utile). La terapia postoperatoria è di tipo vitaminico e antiossidante ed è corretta, ma potrebbe non essere sufficiente. In ogni caso tre mesi sono pochi per valutare gli effetti dell'intervento e della terapia.... il controllo utile potrà essere fatto dopo 6-8 mesi dalla guarigione chirurgica.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta, lo spermiogramma l ha effettuato tre giorni prima dell operazione al varicocele. Cosa significa la presenza di emazie? Per quanto riguarda la presenza di microrganismi deve prendere ialuril soft gel. Questo spermiogramma non proprio bellissimo puo essere dovuto solo al varicocele o per lo meno i problemi che ha lo sperma sono collegati al varicocele o mi consiglia di approfondire? Riusciremo mai ad avere una gravidanza naturale? Grazie mille
[#3]
Attivo dal 2016 al 2018
Andrologo, Urologo, Chirurgo generale
Abbiamo quindi un buon dato di raffronto con quello che sarà lo spermiogramma di verifica dell'effetto dell'intervento da eseguire, come detto, dopo 6-8 mesi dalla guarigione chirurgica.
Lo ialuril soft gel ha solo scopo protettivo e probabilmente andrebbe integrato; in ogni caso una coltura del secreto prostatico è utile per capire quali siano i microrganismi in gioco.
Il varicocele ha sempre un ruolo significativo nella disfunzione fertile, ma la sua presenza non esclude altre questioni (per esempio la congestione infiammatoria pelvico-prostatica di cui la presenza di emazie, che sono il segnale di microsanguinamenti, è un segnale forte) che vanno definite con i dovuti esami
La gravidanza naturale sarà possibile ove si ripristino tutte (o almeno quasi tutte) le condizioni di equilibrio necessarie a dare uno sperma di buona qualità. Peraltro ciò è utile anche nel caso si dovesse ricorrere ad una fecondazione assistita.
Quindi ora più di prima il ruolo dell'andrologo diventa fondamentale e ci vuole molta pazienza.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille! Ancora una cosa se posso che cos e la coltura del secreto prostatico? E dove si puo effettuare?
[#5]
dopo
Utente
Utente
Mi sono dimenticata di dirle che a causa del varicocele ha un reflusso e da come ho potuto capire questo reflusso va nel canale spermatico, i microsanguinamenti possono essere causati da questo?grazie
[#6]
Attivo dal 2016 al 2018
Andrologo, Urologo, Chirurgo generale
La coltura del secreto prostatico è l'esame che consente di valutare i batteri presenti nella prostata. Il secreto si ottiene tramite massaggio prostatico trans-rettale che viene eseguito dall'andrologo; il secreto viene raccolto su un tampone sterile e poi inviato al laboratorio.
Il reflusso di cui parla è quello che avviene nelle vene peritesticolari dilatate (varicocele) che non hanno comunicazioni con il dotto deferente (che è quanto lei chiama canale spermatico).
In generale i microsanguinamenti hanno origine dalle componenti prostatiche o epididimali (l'epididimo è la struttura con forma ad elmo che sta sopra al testicolo) quando sono oggetto di stati infiammatori molto importanti, ma anche dal canale uretrale (il canale che porta urina o sperma all'esterno) se coinvolto in analoghi processi infiammatori. In generale se i globuli rossi (emazie) sono assenti nell'urina e sono presenti solo nello sperma, allora la derivazione è prostato-epididimale.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per l aiuto! Ora chiederò di poter fare la coltura.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio