Utente 402XXX
Salve
A seguito di palpazione, a pene flaccido, di due "palline" dure sottocutanee , il mio andrologo mi ha prescritto una ecografia peniena ma, avendo preso appuntamento tramite la sanità pubblica, purtroppo potrò mostrare il referto solo tra qualche settimana.
Questo il risultato:
"Regolare rappresentazione dei corpi cavernosi e del setto intercavernoso; a livello del terzo basale dorsale si rileva un'area iperecogena (mm 9 x 6 x 4) di verosimile natura indurativa; ulteriore simile con spots calcifici nel terzo distale ventrale (mm 5 x 3 x 2)".
Mi è stato chiesto se ho incurvature o cose simili, ma non mi sembra nulla di evidente. Unica segnalazione una "torsione" del pene visibile solo a pene flaccido, ed una vena sullo stesso in evidenza, che non avevo mai avuto prima.
Cosa potrei avere secondo la Vs. esperienza? So che non si possono fare diagnosi online (giustamente!) e per questo chiedo "semplicemente" delle opinioni in merito ad un esame eseguito con mezzi tecnici.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,alla sua età, in assenza di dismetabolismi lipidici,glicidici,abitudini di vita sregolate cronicamente (fumo, alcol etc.) ed episodi traumatici penieni,é molto raro che vi possano essere fenomeni degenerativi, tipo indurito pensi.Valuterei,piuttosto,un quadro di possibile microtrombosi
venosa superficiale.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Gent.mo Dott. Izzo
grazie mille della risposta.
Non ho mai fumato, nè mai bevuto, e nelle analisi del sangue (anche ormonali) non ho alcun problema. Inoltre non ho mai avuto traumi nell'atto sessuale, anche perchè non ho mai praticato cose "estreme". Ricordo però che gli unici problemi che ho avuto riguardano l'uso del preservativo...una delle due placche, quella da 9x6x4, mi venne nel 2009, periodo nel quale avevo iniziato ad usare i preservativi, ed una volta, a seguito dell'utilizzo di uno di questi probabilmente di dimensioni ristrette, mi venne un piccolo livido sul pene, e venne poi questa vena ingrossata che ormai mi porto avanti da 8 anni! Non è esteticamente affatto bella, ed è di colore bluastro. Le rivolgo, a riguardo alcune domande 1) una trombosi può durare così a lungo? 2) potrebbe essere provocata da un episodio come quello che le ho descritto sopra? 3) l'induratio penis colpisce i corpi cavernosi? 4) qualora fosse positiva la risposta, avendoli io "di regolare rappresentazione", non dovrei avere questa malattia giusto? 5) qualora fosse un trombo, ci possono essere rimedi? Grazie mille veramente del prezioso aiuto.

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...escluderei placche di induratio penis e privilegerei l'ipotesi legata ad una microtrombosi che, se confermata,comunque,non é possibile pronosticare la guarigione.In tal caso, il quadro clinico va considerato para fisiologico nella misura in cui non da luogo a silenzia,malformazioni evidenti in erezione e calo della stessa.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 402XXX

Finalmente giovedì ho fatto la visita e ho portato i risultati all’andrologo. In una visita molto rapida, mi è stato detto che è sicuramente induratio penis plastica, perché ho 2 palline, che le avrei in “profondità” (ma non si è capito bene dove), ed anche se ho i corpi cavernosi regolari è comunque ipp. L’andrologo ha visto le foto in erezione ed ha detto che non c’è assolutamente curvatura. Secondo lui dovrei andare in un centro per la ionoforesi, e che il fatto che non ho la curvatura è dipeso dalla "fortuna" (che poi io sono una persona che non crede alla fortuna o alla sfortuna, ma alla scienza).
Io non sto capendo più molto. La pallina di 5x3x2 mi ha chiesto (lui a me!) se è più recente o meno dell’altra…io me ne sono accorto ad agosto, mentre la prima (quella da 9x6x4) me ne sono accorto nel 2009! Però dall’ecografia quella di agosto sembra calcificata, e la prima no! Ma come è possibile?
Poi ripeto, insisteva se ho avuto traumi, ma non li ho mai avuti, nulla! L’unica cosa è che, poco prima di agosto, avevo iniziato ad eiaculare nel preservativo, e al momento dell’eiaculazione lo sentivo un po’ stretto.
Purtroppo, visto che economicamente non navigo proprio nell’oro, deduco che dovrò sentire anche un altro parere ma non a breve…nel mentre potrei peggiorare? Ma possibile che bastano delle “formazioni” per affermare con certezza che è ipp? Tra l’altro, ripeto, in corrispondenza della pallina più vecchia ho una grossa vena in evidenza, che però dicono “non significa nulla”, ma la pallina del 2009 sembra proprio in questa vena, tant’è che la sento solo quando il pene a riposto è perpendicolare alla pancia, e negli altri casi non mi sembra proprio di sentirla!
Grazie

ps: magari non c'entra nulla, ma anche sul collo ho una "pallina" che al tatto potrebbe somigliare a quelle due del pene.