Sperimogramma

Buonasera dottori, necessito di un vostro consiglio. Da qualche mese stiamo provando ad avere un figlio. Vista la difficoltà ho svolto lo spermiogramma...
Di seguito i risultati degli esami eseguito circa un mese fa:
Volume 3ml
Ph 7.7
Viscosita aumentata
Conteggio 160.000mmc
Motilita a 1 ora:68
- rettilinea progressiva) 3
- movimenti discinetici o lentamente pregressivi 37
- movimenti agitatori in loco 28
-immobili 32

Forme normali 11
Forme anormali 89
Forme immature 0 agglutinazione a piccole aree
Leucociti minori di 1000

Potete darmi un giudizio? Ci sono dei rimedi o cure per dare forza ai miei spermatozoi?
Grazie molte
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55,1k 1,2k 1k
Gentile lettore,

quello che appare dal suo liquido seminale, se fatto secondo parametri OMS 2010, è una ridotta motilità dei suoi spermatozoi; bisogna ora arrivare a fare, se possibile, una precisa diagnosi della causa di questo problema e poi eventualmente impostare le terapia del caso.

Nel frattempo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-e-realta-sul-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-e-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-di-vita-ed-infertilita.html

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
Secondo lei questa motilita ridotta puo'essere in qualche modo recuperata oppure devo rassegnarmi?
Che altra indagine /visita consiglierebbe per avere un quadro completo?
Grazie
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55,1k 1,2k 1k
In primis una valutazione con andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana; sarà lui ad indicarle in diretta il percorso da seguire e le eventuali terapie del caso.

Ancora un cordiale saluto.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test