Utente 381XXX
Gentili medici, lo scorso 4 aprile mi sono sottoposto ad un intervento di circoncisione per fimosi. Ora, trascorsi 18 giorni, mi sono caduti tutti i punti e la ferita è praticamente guarita. Non ho più alcun problema a scoprire il glande. Oggi ho quasi 23 anni. Da novembre del 2017 (6 mesi fa) ho iniziato ad avvertire dei fastidi sia per quanto riguarda una minzione più frequente durante il dí (Non di notte), sia per quanto riguarda un fastidio tra l'ano e i testicoli (Come un indurimento, soprattutto col pene in erezione). Mentre, 2 anni fa, Nel 2016, quando avevo 21 anni ho avuto i primi rapporti sessuali protetti con una ragazza sana e non soffrivo di particolari problemi urologici/ andrologici (a parte l'inizio della fimosi e frenulo breve). I miei rapporti sessuali duravano un tempo medio di 15/20 minuti, considerando solo la penetrazione. Variando la penetrazione con altre pratiche i tempi aumentavano. Cioè NON AVEVO ALCUN FASTIDIO IN ZONA PROSTATICA. Però Da quando avevo 17/18 anni soffro purtroppo di intestino irritabile "diarroico". Vado spesso in bagno, soprattutto se il periodo è stressante. Sono state escluse, dopo esami approfonditi, malattie infiammatorie e ho una terapia che sto seguendo.
Recentemente appunto questo gennaio 2018 sono andato dall urologo principalmente per il problema della fimosi (risolto con intervento)e per il fastidio in zona prostatica (non risolto e anzi peggiorato). Qual è stato il problema? Che Forse ho fatto una cavolata. L'Urologo non mi ha dato nulla per il fastidio e io, da circa un mese sto assumendo 250mg al giorno di saw palmetto, acquistato su Amazon di mia iniziativa. Il PROBLEMA più imminente è che ieri e oggi, durante una masturbazione, ho avuto una eiaculazione PRECOCE dopo 1/2 minuti, avendo strane sensazioni in zona tra ano e testicoli. Fastidi che perdurano sia durante, sia dopo l'eiaculazione. Durare così poco non mi era mai successo, nemmeno un mese fa poco prima dell'intervento. Non capisco 1)se è stato il palmetto che ha peggiorato il tutto e non dovevo assumerlo e dovrei sospenderlo 2) se è stato l'intervento (ma l'urologo mi ha detto che anzi i circoncisi "durano di più") 3) se ho la prostata/vie urinarie infiammate anche a causa dell'intestino irritabile? Purtroppo constato che in questo periodo l'intestino non è a posto, ho la minzione frequente e sensazione di non svuotare bene la vescica. Sta di fatto che non ho indicazione su come curarmi.
La cosa che mi demoralizza è che con la mia attuale ragazza vorremmo avere da maggio ( mi è stato detto di aspettare un mese dopo l'intervento) le nostre esperienze sessuali e a me MAI era capitato di eiaculare così in fretta (oltretutto da solo) e avere questo fastidio nella fascia pubococcigea.
Cosa dovrei fare? Grazie per le vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

credo che prima di consultare il "dottor GOOGLE" si opportuno sentire un medico £in carne ed ossa"
non si assumono i farmaci per "sentito dire". ma dopo una prescrizione medica.
ne parli con il collega che le ha cosnsigliato la circoncisione
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org