Utente 499XXX
Salve, I medicinali come cialis Levitra o viagra vengono prescritte per quali tipi di patologie psicofisiche che portano alla DE?
ovvero funzionano per quali tipi di malattie? Dove sono inutili?
Dopo 1 anno di sertralina ho difficoltà di erezione e il medico mi ha prescritti il Levitra che, una volta l ho preso, ed ha funzionato ma finito l'effetto medicina e ritornato.
Sono in psicoterapia per questo, ho fatto le analisi del sangue e ormonali e non è risultato niente.
Io pensi che sua l'effetto sertralina nonostante i medici mi dicano di no ma io vorrei capire come agiscono questi medicinali, con quali patologie.

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore

i farmaci 5PDEi (levitra......) sono dei vasodilatatori e oer questa loro proprietà riescono a far affluire al pene una maggiore quantità di sangue tale da consentire una valida erezione
Non si tratta di una terapia ma di un rimedio
La concomitanza con l'uso di psicofarmaci potrebbe complicare la terapia
direi che sarebbe il caso di consultare uno specialista andrologo che con le opportune indagini possa meglio definire il motivo dei suoi problemi erettili
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Sono stato all andrologo ma dicono che sto bene.
No problemi di tiroide, no diabete o colesterolo alto.
Mi hanno detto che alla mia età non è possibile che il problema sia causato da problemi vascolari o neurologici e mi hanno detto che il problema non è dovuto all'uso di sertralina (che ho terminato di prendere a novembre).
Loro pensano sia psicologico mentre io penso sia colpa della sertralina e non so come uscirne.

[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
“vorrei capire come agiscono questi medicinali, con quali patologie”

Buona sera,
aggiungo qualche riflessione a quella del Dottor Pozza.

Nella sua richiesta di consulto c’è un po’ di confusione.

I farmaci pro-erettivi che le sono stati prescritti non agiscono e non curano nessuna patologia psichica, rappresentano una terapia integrata che il paziente può assumere nel caso di deficit erettivo psicogeno.

Le cause correlate al deficit erettivo psicogeno devono essere assolutamente analizzate, conosciute e curate in sede di terapia sessuologica, o psicoterapia, non passano da sole con l’assunzione del farmaco.

Mi chiedo invece se ha risolto le problematiche Psichiche per le quali era in cura farmacologica.

Se desidera, nel mio sito personale, blog e canali YouTube potrà trovare tantissimo materiale su terapia integrata, deficit erettivo, sessualità maschile in generale.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4] dopo  
Utente 499XXX

Il problema è che io non sento il mio problema come psicologico ma i dottori mi hanno detto di sì in quanto la sertralina non può dare problemi una volta terminata la terapia.
Io sono stati in cura per attacchi di panico e nkn ho avuto od ho ulteriori patologie psichiche.
Ora non soffro più di attacchi panico.
L'insorgenza del problema erettile è avvenuto dopo un anno di sertralina e io l'associo al farmaco il mio problema in quanto mai ho sofferto di questo problema mentre, sotto sertralina, ho avuto una serie di problemi come calo libido, abbassamento sensibilità geniale etc e anche questo della DE.
semplicemente tutti mi dicono che è psico geni perché non c'è un riscontro nelle analisi.
La mia prima domanda, che forse ho posto male, è : le medicine come il viagra funzionano anche quando ci sono DE causate da problematiche fisiche come per esempio problemi vascolari, problemi di tiroide o neurologici oppure funzionano solo o soprattutto in caso di problemi psicologici.

[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Provo a rispondere alle sue domande.

Il fatto che lei non percepisca come psicologeno il suo problema, non significa che non lo sia.

Se i medici che l’hanno visitata hanno escluso cause organiche, bisogna andare a ricercare quelle psicpgene che sono davvero tante!

L’esclusione delle prime non esclude automaticamente le seconde.

È possibile che il farmaco abbia creato una memoria corporea disfunzionale, cioè il deficit erettivo, ed è possibile - per delle motivazioni che da qui non sono investigabili - che le sia rimasto uno screzio con la sua sessualità; anche in questo caso la situazione va analizzata scrupolosamente e risolta in sede di terapia Psico sessuologica, o di counseling psicosessuologico.


Per quanto riguarda la terapia farmacologica - tutti i farmaci pro-erettivi - non sono dei farmaci curativi, ma sono dei farmaci sintomatici, che migliorano la sua risposta sessuale quando non ci sono problematiche psichiche talmente profonde che ne impediscono il funzionamento.


Infatti oggi in clinica si parla di diagnosi andrò sessuologica e di terapia combinata; l’uno non esclude l’altra.

Spero di aver fugato ogni suo dubbio.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it