Utente 503XXX
buongiorno

dopo ulteriori visite in cui non ci sono state evidenze di problematiche particolari (ecodoppler penieno ed ulteriori analisi del sangue per rilevare testosterone prolattina ecc) la situazione rimane la medesima.
Ho un dubbio che dopo mesi nessun medico è riuscito a darmi una valida spiegazione e volevo porlo a voi per ricevere un parere neutro rispetto lo specialista che mi ha visitato.
Da mesi ormai non ho mai erezioni mattutine e quelle spontanee durante la giornata sono inesistenti cosa che negli anni scorsi era invece la normalità con cadenza quotidiana e durante i rapporti per avere una rigidità sufficiente ho bisogno di una stimolazione fisica abbastanza prolungata, non capisco però come mai quando prendo il siler 75 le erezioni mattutine nei due giorni seguenti tornano a comparire e basta poco per avere un erezione decisamente soddisfacente per poi scomparire gradualmente di nuovo al terzo giorno e regredire allo stato di partenza probabilmente per il farmaco che perde il suo effetto. Il problema psicogeno posso capirlo durante i rapporti ( ed anche li non sono molto concorde con il medico visto e considerato che ho un rapporto stabile e non ci sono pressioni su queste problematiche, anzi..) ma la mattina appena sveglio ho ritrovato le vecchie erezioni che avevo prima che la problematica insorgesse ed anche nei due giorni dopo il problema è come se non ci fosse( e credo che la mattina appena sveglio non ci sia un fattore psicogeno).
è possibile che durante l ecodoppler iniettando il farmaco non si notino problemi di vasodilatazione per spiegare così l effetto benevolo del siler ? come mai il farmaco torna a far funzionare tutto alla normalità anche le situazioni che non dipendono direttamente da un peso psicologico come le erezioni mattutine?
grazie in anticipo per le eventuali risposte

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il fatto che lei, prendendo un farmaco che migliora "l’arrivo di sangue al pene" non alla dose massima, "ha ritrovato le vecchie erezioni che aveva prima che la problematica insorgesse... fa pensare che il suo problema sessuale abbia alla sua origine o importanti problematiche psicologiche oppure modesti problemi vascolari.

Bene ora risentire in diretta il suo andrologo di riferimento.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com