Utente 526XXX
Gentile dottore,

da giugno 2016 ho iniziato ad avere episodi costanti di emopermia. Da quel momento ad ogni eiculazione c'è sempre anche se lieve, una presenza di sangue, che rende lo sperma che viene per ultimo di colore arancione.
Da luglio 2016 sono iniziati anche i dolori. Dopo circa 15 minuti da ogni eiaculazione ho forti dolori al testicolo destro e alla zona inguinale destra. La cosa peggiora se i rapporti sessuali sono più di uno in un breve arco di tempo.

Ho visitato numerosi urologi e andrologi, qui in Germania, il paese in cui vivo. Non sono mai stati trovati problemi batterici o di infezione. Tra le ultime diagnosi possono annoverare una Emospermia idiopatica. L'ultima androloga che mi ha visitato ha fatto anche due analisi sulla qualità dello sperma. Nelle due analisi si parla di oligozoospermia e poi di azoospermia.

La quantità della sperma è effetivamente molto bassa. Penso quindi il problema possa essere una azoospermia ostruttiva ma ad oggi nessun dottore mi ha dato una soluzione.

Aggiungo anche che da circa due anni mi hanno finalmente diagnosticato la sindrome di Behcet dopo numerosi sintomi(afte orali, follicolite, eritema nodoso, afte genitali e artrite). Ho infatti pensato che il problema urologico potesse sempre dipendere da questa malattia, in quanto leggevo che epididimite è possibile nei casi di Behcet.
Da maggio 2018 prendo Azatioprina, al momento 100g al giorno.

Cosa ne pensa? Cosa mi suggerisce?

Grazie mille e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se l'azatioprina è sovradosata è possibile che si verifichino ematomi, sanguinamenti quindi in questi casi è importante il monitoraggio dei parametri ematologici e della funzionalità epatica.

Difficile pensare comunque che, se lei è ben seguito, sia questa la causa della sua emospermia bene comunque risentire in diretta il suo andrologo od urologo di fiducia per rivalutare tutto il suo complesso problema.

Su queste problematiche, da lei sollevate, si legga anche questi due articoli sempre pubblicati sul nostro sito:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/975-emospermia-quando-c-e-sangue-nel-liquido-seminale.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/975-emospermia-quando-c-e-sangue-nel-liquido-seminale.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com