Utente 525XXX
Gentili Dottori vi scrivo nella speranza che possiaTe darmi delle delucidazioni in merito ai sintomi che avverto da 4 mesi.sono un ragazzo di 26 anni. Nel marzo del 2018 sono stato operato di varicocele sx di 3 grado e fino ad ottobre non ho avuto particolari problemi se non quando svolgevo esercizi per gli addominali. Dopo una di queste sessioni i dolori non se ne sono andati come accadeva in precedenza. Da allora (novembre 2018) ho inizialmente avvertito formicolio testicolare e stimolo a urinare per circa 20 giorni. Nulla di estremo ma comunque fastidioso. Questi fastidi in quella fase si attenuavano alzandomi in piedi. Dopodiché i fastidi si sono quasi attenuati del tutto tornando di tanto in tanto ma in maniera più lieve e senza formicolio. A volte non eiaculo con meno vigore ma di euguale quantità. Durante il periodo in cui avvertivo i sintomi in maniera più intensa feci lo spermiogramma di controllo nel quale veniva rilevata una flogosi prostatica e veniva rilevato un batterio che a detta dell’urologo poteva non essere attendibile in quanto facilmente contaminabile in laboratorio. (Tutto questo a dicembre 2018). All’urologo non raccontai di aver avuto un rapporto anale protetto con una ragazza per imbarazzo. A gennaio ho fatto una visita urologica con ecografia prostatica e palpazione. Tutto normale solo consistenza pastosa . A questo punto l’urologo che effettuò la visita mi disse che poteva non trattarsi di una prostatite ma di una nevralgia del pudendo. Leggendo online mi sono preoccupato perciò volevo avere delucidazioni se questi che avverto possono essere riconducibili a una nevralgia o ad una semplice prostatite. La cosa strana è che che quando si presenta questo fastidio (quasi un solletico) esclusivamente alla zona sinistra è come se la muscolatura del gluteo fosse più contratta. Non avverto scosse o aghi come ho letto online ma soltanto affaticamento muscolare del gluteo correlato a questo fastidio lato sx. Mi sono rivolto anche ad un fisioterapista per cercare di capire se questi disturbi potessero derivare dalle aderenze della cicatrice sopra l’inguine. Attendo Vostri pareri.
Cordialmente
Giovanni

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

una infiammazione della prostata, prostatite, potrebbe determinare tale sintomatologia
da qualche anno va molto di moda la nevralgia del pudendo che non riesco, personalmente, a ben definire
cerchi di seguire le indicazioni del suo specialista
non cerchi soluzioni "magiche"
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 525XXX

La ringrazio Dottore. Quindi anche se ho un fastidio localizzato esclusivamente a sx il quale magari per qualche giorno addirittura scompare può comunque essere dovuto alla prostata?
Cordialmente