Utente 212XXX
Buonasera,
da qualche tempo ( ca 2 mesi ) :
- bruciore ad urinare e dolore dopo eiaculazione a testicolo sx.
Rapporti sessuali rarissimi , anche mesi di astinenza.
Trattato con cefixoral e levofloxacina sintomatologia solo sospesa e ricomparsa nel giro di qualche gg.
Presenza di stanchezza molto severa.
Fatto esame colturale urine e liquido seminale risultati positivo ad escherezia coli con carica batterica 500 k UFC/ml.
Diagnosi : Prostatite Batterica
Ora terapia : AMIKACINA 500 mg 2 volte al gg, Nitroflourantoina 100 mg ogni 6 ore , Beclometasone 1 vola al gg e Acetilcisteina
il tutto per 10 gg.
Chiedo un vostro parere su quanto ed in particolare se questa stanchezza che mi accompagna da mesi derivi dal contesto infettivo.
Premetto di essere in un periodo ( che dura da qualche anno ) di forte stress e pressione lavorativa tant'è che sto curando una depressione con Vortioxetina + Benzodiazepine per il sonno.
Lo stress può essere la causa scatenante della patologia ?
Qualora la terapia di cui non si rivelasse efficace esistono altri protocolli ?
Negli ultimi anni spesso ho avuto prostatiti risolte però con cefolosporine probabilmente solo estemporaneamente.
Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Vedremmo i suoi sintomi generali assai più facilmente correlati algli effetti collaterali degli psicofarmaci. La terapia per la prostatite batterica è molto intensa, co assocuazione di due antibiotici, le raccomandiamo di assumere fermenti lattici, probiotici, yoghurt e quant'altro per rispettare la flora batterica intestinale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing