Utente 496XXX
Salve a tutti i medici professionisti del sito, premetto che sono alquanto disperato perché non so più che cosa fare e fornirò tutti i dettagli possibili per essere aiutato.

Sono un ragazzo di 21 anni, ho subìto un intervento di frenuloplastica poiché soffrivo di lieve fimosi (quasi del tutto scomparsa, in percentuali è come se fossi al 99% guarito da questa) e guarito perfettamente dalla sofferenza di frenulo corto. Pertanto posso avere rapporti corretti (e protetti) con serenità, se non per un fattore.

Da piccolo ho scoperto immediatamente di essere davvero attratto dal sesso in generale, e già dalla tenera età di 12/13 anni avevo questa certa attrazione. Tuttavia impossibilitato dall'età, ho dovuto soddisfare i miei bisogni da solo con semplice masturbazione, che nel corso degli anni è diventata eccessiva (almeno una volta al giorno) alternando periodi in cui ero più calmo ed altri in cui non lo ero.

Ora sono arrivato al punto tale che se dovessi avere un rapporto sessuale con la mia partner, non riuscirei a venire perché, appunto, ci metto troppo tempo per raggiungere l'orgasmo, e fino ad ora avendo avuto diversi rapporti (anche con altri partner prima di lei) non sono mai riuscito a raggiungere il massimo del piacere (eiaculazione). Non solo è frustrante per me, ma anche per la mia attuale partner che pensa di non essere abbastanza. Non voglio causare problemi a nessuno e nemmeno a lei oltre che a me, ma davvero non ho più idea sul che cosa fare.

Sto cercando di diminuire la quantità di volte in cui pratico la masturbazione ma non so se avrà l'effetto desiderato. Quindi è con immensa collera che mi affido a voi per una soluzione che possa restituirmi la felicità in questo campo, a me ed alla mia partner.

Mi scuso per essermi dilungato dove non necessario e ringrazio chiunque voglia aiutarmi.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non sarà il ridurre il ritmo delle masturbazioni a risolvere il problema,bensì il rapporto combinato tra un esperto andrologo ed uno psicosessuologo,con la collaborazione della partner.Va da se che la giovane età ponga dei limiti oggettivi nel condividere serenamente e costruttivamente un disagio,al fine di risolverlo.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

purtroppo situazioni cliniche complesse e particolari, come la sua, richiedono sempre un primo passo decisivo e fondamentale, cioè una visita clinica diretta; senza questa noi, da questa postazione, nulla le possiamo dire di preciso e mirato.

Comunque, se desidera avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#3] dopo  
Utente 496XXX

grazie a tutti i dottori per le risposte, allora procederò con una eventuale visita dagli esperti

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Buona sera,
aggiungo alle preziose informazioni che le sono già state date una lettura, ed un video, sulla diagnosi andrò sessuologica del lei a colazione ritardata, con i cinque gravità ed i possibili percorsi di cura da effettuare al più presto prima che la disfunzione diventi cronica.

https://www.valeriarandone.it/eiaculazione-ritardata-cause-cure/
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it