Utente 507XXX
Salve, sono un ragazzo di 22 anni e 5 giorni fa ho subito un intervento di orchidopessi bilaterale e rimozione dell’idatide di Morgagni al testicolo sinistro.
Sto seguendo scrupolosamente le indicazioni del chirurgo sperando di giungere a completa guarigione nel minor tempo possibile.
Mi è stato detto dunque di astenermi da pratiche sessuali per almeno due settimane; questa notte, però, ho avuto una (inevitabile) polluzione notturna. Ora sono preoccupato che questo possa aver creato qualche trauma ai testicoli; vorrei chiedervi dunque se la polluzione notturna può aver interferito in qualche modo col processo di guarigione.

Inoltre in questo ultimi giorni sto notando che il testicolo destro è molto più piccolo e rialzato rispetto al testicolo sinistro (quello al quale è stata asportata l’idatide) che pende molto di più nello scroto. È normale tale situazione?

Vi ringrazio per l’attenzione e spero possiate chiarire i miei dubbi.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore
tutti fenomeni "naturali" non possono essere bloccati e la eiaculazione notturna è un fenomeno fisiologico
E' chiaro che una orchidopessi a 20 anni potrebbe essere associata ad una problematica testicolare
penso che le abbiano richiesto dei liquidi seminali prima di operarla
ci tenga informati in merito
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 507XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la rispoata tempestiva. Il fissaggio testicolare è stato effettuato a causa dell’ipermobilità delle gonadi.
Sono giunto al pronto soccorso per un forte dolore al testicolo sx; dopo un esame e un eco color doppler (che evidenziava scarsa irrorazione) mi è stata diagnosticata una torsione e sono stato operato d’urgenza! In realtà la diagnosi si è rivelata sbagliata in quanto era l’idatide di Morgani che si era torto e che, infiammatosi e accresciuto di volume, impediva una buona irrorazione del testicolo. Il chirurgo in ogni caso ha ritenuto opportuno fissare entrambi i testicoli.
L’analisi dei liquidi seminali, dunque, come può ben capire, non è stata fatta in quanto sono stato operato d’urgenza.
Io stesso, però, mi ero già ripromesso di effettuare uno spermiogramma non appena mi sia ripreso del tutto.