Utente 508XXX
Buongiorno dottori,
Sono un ragazzo di 25 anni avrei bisogno di un parere sulla mia situazione. Sintetizzando, 5 anni fa ho operato il testicolo sinistro per varicocele, a luglio 2017 invece ho avuto un intervento di fissaggio del testicolo destro che tendeva a fare rotazioni parziali. Ad aprile 2018 a seguito di un rapporto sessuale testicolo sinistro è venuto molto su, non uscendo dallo scroto ma diciamo quasi, e da quel momento mi succede varie volte che si muova molto in su, ho a seguito di un rapporto o in casi di sforzo fisico. Ho fatto una ecografia scrotale a fine maggio, che non ha evidenziato nulla di anomalo e il mio urologo ha detto che non è necessario intervenire per fissarlo. Detto questo, dopo l'eco di maggio che presentava una situazione normale dei testicoli, da inizio agosto ho una sensazioni di dolore lieve, e pesantezza, dapprima sul testicolo sinistro, per essere passata ora anche al testicolo destro,fastidio che si irradia anche alla coscia. Nulla di che, ma comunque fastidioso ecco. Sempre in agosto ho iniziato a notare nella parte bassa del testicolo sinistro una massa abbastanza grande, poco meno di un fagiolo, che dopo la doccia diventa molto dura e dà una forma quasi a punta al testicolo nel suo insieme. Non mi pare sia una massa del testicolo in senso stretto, ma piuttosto una massa attaccata sotto al testicolo, un po' dolente e al tatto molle ma grumosa, che appunto dopo la doccia invece si fa molto dura e ben percepibile al tatto oltreché alla vista. Nella parte dietro del testicolo invece si vede e sente bene una vena grossa, che risulta quasi in tensione. Da settembre una situazione simile la trovo anche nel testicolo destro, con la differenza che questa pallina è più piccola, ed è sempre dura, a differenza dell'altra, e non vedo vene grosse dietro,è un po' più dolente dell'altra. Sono onestamente un po' preoccupato visto quello che si legge spesso online, mi sembra assurdo poter aver sviluppato una forma tumorale dopo che a maggio era tutto ok, e mi sembra anche esagerato fare un'altra eco, che sarebbe, insieme a quelle pre e post operatorie del 2017, la terza in un anno e mezzo. Potrebbero essere solo masse cicatriziali cosi evidenti e un po' dolenti? So che da distante è difficile, ma se fosse così starei molto più tranquillo. Ringrazio in anticipo e mi scuso per essermi dilungato, con termini certamente non corretti e scientifici. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che sia giunto il momento di dare un pò di riposo ai suoi testicoli,fin troppo attenzionati sia da lei che dai colleghi.Non ci trasmette alcun dato circa gli spermiogrammi eseguiti,con annessi esami colturali.Va da se che senza poter vedere,parliamo di illazioni.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Dott. Izzo la ringrazio molto per la celere risposta. Gli esami colturali non hanno msi evidenziato nulla di rilevante, gli ultimi risalgono all'estate scorsa 2017. L'ultimo spermiogramma che ho fatto invece è di 5 anni fa, uno prima dell'intervento di varicocele, che evidenziava una grande concentrazione di spermatozoi ma motilita bassa, e l'altro dopo l'intervento di varicocele che delineava una situazione già migliorata, con motilita nella norma. Dice quindi che non devo preoccuparmi e lasciar perdere? Cosa possono essere queste masse sotto i testicoli? Semplici infiammazioni? Avendola fatta a maggio dice che non serve fare un'altra eco per escludere cose gravi? Grazie mille ancora della disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...é sufficiente sottoporsi ad una visita specialistica ed eseguire uno spermiogramma 1 volta all'anno,salvo complicazioni.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 508XXX

Ok dottore grazie ancora della sua disponibilità e celerità. Cercherò di evitare di preoccuparmi come da lei suggerito. Buon proseguimento.