Utente 250XXX
Buonasera egregi dottori, ho 27 anni, sono stato operato di varicocele sx di IV grado , (diagnosticato un destro I Grado x il quale l urologo ha detto che non ce bisogno d'intervento) , operato l 1 ottobre 2018 sono trascorsi 15 giorni.. Metodologia: taglio tra solco inguinale quasi a toccare lo scroto.. L urologo a fine intervento mi disse che lego e sezionono un solo condotto di grosso calibro.. Potra bastare? Visto il grado di varicocele e visto che continuo a monte del testicolo a sentire un grosso plesso di varici.. Quesito num 2,punti gia tolti ferita chiusa e lieve fastidio.. Unico problema qusi nello scroto sento un grumo duro non sensibile al tatto. Cosa puo essere? Eseguiti 6 giorni di riposo assoluto, al 7 inizio ad uscire e guidare e uso il sospensorio per un mese, quando sto seduto e poi urino, dopo l urina fuoriesce liquido pre eiaculatorio, (sono al 17 giorno di astinenza e cm consigliato ne sovro seguire altri 13?
Vi ringrazio e mi scuso se mi sono dilungato.. Attendo vostra sicura e pronta risposta ai miei 3 punti interrogativi..
N B terapia post chirurgica: 1 cpr di unidrox 600 x 5 giorni.
2 cpr die di bromeda 400 x 15 giorni
1 cpr die x 90 giorni di spermact
Una buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ai primi due quesiti difficile darle una risposta precisa e corretta senza una valutazione clinica DIRETTA AL TERZO QUESITO INVECE LE POSSO dire che generalmente, se non ci sono stati particolari problemi post-chirurgici, diamo l'indicazione ad un'astinenza sessuale che non supera i 10-15 giorni.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 250XXX

Gentilissimo, quindi il grumo duro, nei limitrofi della ferita cosa pitrebbe essere? Ipoteticamente.. Senza fare certa diagnosi che puo esser fatta in modo diretto
La ringrazio anticipatamente

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esito forse della ferita chirurgica non ancora completamente riassorbita?

Chiedere conferme di ciò sempre al suo urologo di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 250XXX

Gentili dottori, a 24 giorni dell intervento ho recuperato quasi in totalità, non facendo logicamenti sforzi inutili, aimè rimane costante un dolore sordo alla ferita.. Premetto che a 18 giorni dal termine della tp antibiotica globuli bianchi ves e pcr sono risultati ottimali. Quindi ne traccia locale ne sistemica di infiammazione.. Il mio dott mi ha detto che la ferita mi fara male per anni.. Il grumo di vene continua ad essere presente.. Puo essere normale tutto ciò?
Grazie anticipatamente

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da questa postazione difficile darle una indicazione precisa e mirata.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com