Utente cancellato
Salve come da titolo chiedo un consulto per la tumefazione del testicolo destro che ho notato per caso toccandomi mentre andavo ad orinare,nel dettaglio è molto più gonfio e poco dolente.
Il dolore si irradia all'inguine ed ultimamente ho come un malessere generale. In attesa di andare dal mio medico chiedo a voi qualche precisazione:a 38 anni compiuti é frequente il cancro ai testicoli,cosa altro potrà essere(mi aspetto risposte generiche ovviamente)???
So che le attese sono lunghe ,pertanto dovrò attendere prima le istruzioni del medico di "base" che valutando il mio stato di salute potrà indicarmi i successivi step da percorrere.
In anticipo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
le tumefazioni testicolari vanno sempre indagate corredando la visita con l'ecografia. Il cancro del testicolo in assoluto non è frequentissimo ma non è caratterizzato, perlomeno non più, da incidenza legata all'età.Lo specialista sarà sicuramente in grado di distinguere tra orchite, epididimite, idrocele, cisti benigne , varicocele e quanto altro suggerendole quindi il percorso più adatto a lei.
ci tenga informati, se crede , degli sviluppi
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net

[#2] dopo  
510085

dal 2018
Mille grazie vi terrò informati. Purtroppo a parte la visita dal medico di base le attese sono lunghe. Cordialmente

[#3] dopo  
510085

dal 2018
Segnalo che il Medico di Base mi ha Indirizzato al radiologo per per un'Ecografia. Non mi ha prescritto nemmeno i marcatori tumorali oltre a non visitarmi! Ora chiedo a "VOI" che senso ha fare un Ecografia se poi devo comunque rivolgermi all'Urologo-Andrologo? +costi e basta

[#4] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
salve
Ogni tumefazione testicolare è un cancro fino a prova del contrario. Per la prova del contrario l'ecografia e l'ecocolordoppler si rivelano utilissimi in quanto la sola palpazione testicolare può ingenerare errori. I markers tumorali non si fanno in prima battuta anche perchè non è insolito che siano negativi anche in presenza di lesioni sospette. Non è indicata la biopsia testicolare se non durante l'eventuale intervento ( cosiddetta "estemporanea" ) . Quanto ai tempi, se il radiologo pone sospetto di neoplasia dovrebbe scattare l'urgenza che prevede un accesso più veloce al SSN.
cordialità
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net

[#5] dopo  
510085

dal 2018
Prendo alla lettera quanto soprascritto e cioè che ogni tumefazione può solo essere un cancro fino a "prova contraria"! Salvo pure la pagina,sono davvero scosso.

[#6] dopo  
510085

dal 2018
Ecco egregio dottore il referto sperando in una sua Risposta!
<<Ecografia scrotale: Si segnala la presenza di un ingrandimento del didimo di destra che presenta
sovvertimento della struttura ed aspetto marcatamente disomogeneo ed
ipervascolarizzato con caratteristiche che potrebbero essere compatibili con presenza
di neoproliferazione che richiede valutazione urologica urgente.
Didimo sinistro ed epididimi nei limiti della norma>>.

Alla luce di quanto soprascritto é al 99% un cancro?
Cordialmente.

[#7] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
salve,
è possibile.
come vede l'ecodoppler è stato utile a indirizzare la diagnosi. Ora deve farsi vedere dal chirurgo per concertare il da farsi.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net

[#8] dopo  
510085

dal 2018
Mille grazie. Ho già prenotato e sono in attesa del consulto con l'urologo che avverrà da qui a qualche settimana. Vorrei solo chiedere se lo specialista farà una nuova eco o se è impossibile sbagliare(diagnosi differenziale????). Ciò detto seguirà intervento e chemioterapia a quanto pare....

[#9] dopo  
510085

dal 2018
Gentilmente vorrei un suo "illustre" parere . Aggiungo che il testicolo destro é dolorante,se é possibile sia solo un'infiammazione. Il referto ecografico non ha una conclusione! L'urologo che mi visiterà non é lo specialista indicato da lei o sarebbe stato meglio andare dal chirurgo????Grazie infinite. Vi aggiornerò.

[#10] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
buonasera,
è normale che senza certezze si possa nadare in ansia. ciò è comprensibile e condivisibile. Intanto le do dei parametri su cui ragionare, il primo è che siamo laureati in medicina e chirurgia per cui l'urologo è per forza di cose anche chirurgo. la seconda è che la diagnosi definiva la fa l'anatomo patologo che vedrà i vetrini istologici che saranno fatti probabilmente durante l'intervento per dare al chirurgo informazioni utili alla decisione sul che fare. Il radiologo descrive quello che vede e il clinico fa le sue deduzioni, informa il paziente e concorda con lui la strada da prendere.
sperando che quanto scrivo le sia utile
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net

[#11] dopo  
510085

dal 2018
Si è stato molto gentile,l'urologo ha programmato un ricovero urgente per asportare il testicolo destro. Ovviamente non credo più ai progressi della medicina e nonostante si parli di guarigione questa è solo riferita a malattia non estesa,in situ. Diversamente se il 90% é vivo a 5 anni dalla diagnosi altri 5 su 10 muoiono. Almeno é quanto ho avuto modo di apprendere. Considerato che resta un cancro e non un semplice dolore di Testa!!! Grazie infinitamente.