Utente 455XXX
Salve, ieri ho eseguito l’autopalpazione dei testicoli; nel farlo credo di aver trovato l’epididimo del testicolo sinistro, in quanto avverto una forma tubolare allungata, leggermente mobile, che si trova al di sopra del testicolo sinistro. All’inizio mi sono spaventato credendola una formazione anomala e sono andato a cercare una formazione simile nel testicolo destro. Successivamente, a seguito di qualche ricerca in rete ho compreso dovesse trattarsi dell’epididimo sinistro, solo che non sono riuscito a trovare il suo omologo destro. Dopo vari tentativi di palpazione del testicolo destro ho avvertito una sorta di pallina mobile che ho pensato potesse essere l’epididimo destro, ma che non riuscivo a palpare con precisione e tempo sufficiente da intuirne la struttura in quanto anch’essa mobile e che non riesco più a trovare attualmente. Volevo sapere se era normale avere difficoltà nel trovare l’epididimo. Ringrazio per l’attenzione.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve
l'autopalpazione ha senso solo se è stato prima stabilito da un medico la normalità della situazione scrotale . In pratica una volta appurato che quello che si sente palpando testicoli ed annessi ci deve stare allora ci si può attivare controllando ogni tanto se intercorrono variazioni in più o in meno . qualora ci si accorga di alterazioni rispetto al conosciuto ci si rivolge al medico per una diagnosi.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net