Utente 544XXX
Salve dottori, è da diversi giorni che ho dei dolori nella zona del pube, ai lati del pene fino ad arrivare zona inguine e testicoli. Sicuramente,tutto questo è dovuto al modo eccessivo e "forte" di masturbarmi e sopratutto in un modo diciamo errato. Volevo capire se questi dolori li ho perché ho tutta la zona indolenzita,o posso aver portato dei problemi all' apparato di qualsiasi genere? Avvolte mi sento come un tremolio nella zona. Vorrei capire se questo modo eccessivo e sbagliato di masturbarmi a cosa può portare? Anche perché noto che si è formata una leggera curvatura al pene e sta notando dei problemi riguardo l erezione. Grazie in anticipo per una risposta

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

qualche giorno di astinenza con dei lavaggi immergendo il pene per qualche minuto nell'acqua fradda eventualmente accompagnati da cicli con una borsa del ghiaccio mantenuta sul pene per una decina di minuti potrebbe aiutare a sfiammare la zona e quindi a valutare come procedere.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 544XXX

Grazie mille dottore, senta, per quanto riguardo il modo sbagliato di masturbarsi, può creare problemi? Ho sentito parlare di masturbazione alternativa e non vorrei che ho potuto causare qualcosa. Lei cosa pensa? Premetto che avvolte mi succede di masturbarmi sfregando il pene negli slip,mentre ho letto che la masturbazione alternativa,riguarda la posizione prona,non so se comunque possa esserci un nesso in entrambe le cose. Grazie in anticipo e buona serata

[#3]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

le ricordo che la masturbazione compulsiva (al pari di tutte le pratiche che assumono connotati compulsivi) in particolare nell'età adulta, sono spesso sintomo di un disagio psicologico o di difficoltà relazionali e sessuali.

Cordiali saluti
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Utente 544XXX

Dottore anche se in ritardo la ringrazio per una sua risposta. Capisco benissimo ciò che mi ha appena detto, sto cercando il più possibile di evitare tutto questo. Ma mi scusi può risponderle hai i miei dubbi in modo tale da essere tranquillo. Questo modo sbagliato,ha potuto portare a problemi di erezione,o crescita del pene o se ho potuto causare altro. Io mi vedo il pene come se fosse ritirato,e in erezione non raggiungo la massima erezione. Grazie in anticipo e buon fine settimana

[#5]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Come già le ho spiegato la sua masturbazione "alternativa" può derivare da un disagio psicologico che ha provocato il calo erettivo che ci descrive, quindi le suggerisco di consultarsi con un sessuologo.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#6] dopo  
Utente 544XXX

Capisco la ringrazio dottore. Mi scusi invece è possibile aver creato danni fisici? Sia a livello funzionale che in generale o addirittura per quanto riguarda la fertilità. Mi scusi e grazie per un eventuale risposta.

[#7]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
dal suo racconto non emerge nulla che possa far ipotizzare danni fisici o della sua fertilità.

Ancora cordiali saluti
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it