Utente 517XXX
Buonasera dottori, voglio spiegarvi un problema che ho notato due giorni fa. Ho riscontrato una bolla o non so se possa essere definita diversamente (nodulo, cisti, ecc...) sulla parte inferiore dell'asta del pene. Provo a spiegare meglio la posizione: partendo dallo scroto ci sono due diramazioni (guardando la parte sottostante), che poi si uniscono poco prima del frenulo. Ebbene, il rigonfiamento si trova un centimetro prima senza erezione (due centimetri prima con erezione) della giunzione (e non so se si trattino di due vene superficiali, ecc...), attaccato sulla sinistra del filamento sinistro. L'ho notato perché al tatto causa dolore e bruciore (ovviamente di più se premo più forte, ma non ho cercato di esagerare per non rischiare di avere infezioni, anche perché non so di cosa si tratti), e per fortuna il fastidio non si nota quando cammino e faccio le mie attività quotidiane. Il colore si presenta poco più rosso del normale, come anche come l'area intorno, soprattutto verso il centro dell'asta. Non ho avuto mai problemi al pene, solo una volta una leggera candida circa 3 anni fa. Inoltre ho molti peli nella zona pubica e sull'asta, per cui non so se si possa trattare si peli incarniti, anche perché una volta fui operato per cisti sacro-coccigea. La forma inoltre è leggermente allungata nella direzione dell'asta, e la misura è circa 4 x 7 millimetri. Aggiungo una mia abitudine, ossia quella di non dedicarmi eccessivamente all'igiene in questa zona, e inoltre, quando a volte mi capita di masturbarmi, durante l'eiaculazione tengo chiuso il glande stringendo il prepuzio con la mano, e quindi diciamo che lo sperma esce ma rimane nella sacca del glande in un primo momento. Dico questo solo per sapere se questa cosa possa essere ricollegata al mio problema. Appena me ne sono accorto, ho ricercato le cause su internet, e tra i risultati ci sono la sifilide (dico inoltre che non ho mai avuto relazioni) e il tumore... Quindi vi chiedo quale possa essere la causa, anche se so che non è possibile fare una diagnosi precisa senza una visita diretta, qualche consiglio e se devo preoccuparmi, anche perché sono un ragazzo ipocondriaco. Ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

la sua descrizione potrebbe essere utile ma non sufficiente ad esprimere un sospetto diagnostico
il pene è un organo importante e merita di essere visitato e valutato dal suo specialista, l'andrologo,
Il web le crea solo grande confusione e dubbi
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org