Utente 548XXX
Buongiorno, da qualche mese ho iniziato ad avere dei problemi sessuali che consistevano in erezioni parziali, ne ho parlato col mio dottore il quale mi ha prescritto una visita andrologica e mi ha prescritto delle pasticche che aiutano l'attività sessuale. Ho provato a prendere le compresse e a fare sesso e in quel momento si è evidenziato il vero problema avevo il pene molto storto e più piccolo rispetto a prima. a questo punto sono andato di corsa da un andrologo il quale appena sentito il mio racconto mi ha fatto accomodare sul lettino per una visita e per un ecografia. la diagnosi è stata malattia di Peyronie. mi ha esposto le varie soluzioni chirurgiche e mi ha consigliato di fare un ciclo di collagenasi CCH (xiapex).
mi ha detto che al momento questo tipo di trattamento che a detta sua funziona molto bene è solo a pagamento, un ciclo di 3 punture (che dovrebbe risolvere il mio problema) mi verrebbe a costare nel complesso circa 5.500 euro.
Vi chiedo di darmi conferma che questi cicli non sono rimborsabili dal SSN e se ci sono alternative.

Grazie

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

la malattia di la peyronie è una patologia ad eziologia sconosciuta e proprio per tale ragione vengono proposte varie alternative terapeutiche che dipendono dai dati della letteratura internazionale e dalla esperienza del singolo professionista. La terapia con xiapex è una di queste alternative e l 'indicazione dipende dal tipo di placca che il soggetto presenta e dal grado di curvatura che la stessa determina, al momento che io sappia tale terapia non è rimborsabile dal SSN.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 548XXX

mi è stata riscontrata una curvatura tra i 45 e i 60 gradi la placca è di circa 1.5cm.
secondo lei lo xiapex è la cura più adeguata per ottenere risultati soddisfacenti?
le altre cure che non siano interventi chirurgici in cosa consistono? sono passate dal SSN?
mi scusi le varie domande ma cerco di capire in quanto l'andrologo che mi ha visitato mi ha consigliato solo lo xiapex e in alternativa 2 tipi di interventi chirurgici.

Saluti

[#3]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che se fosse così semplice fare una diagnosi e proporre una terapia senza una valutazione clinica e obbiettiva non ci sarebbero tutti questi problemi nella sanità, come già le ho scritto in base alla visita ed ai dati clinici vengono proposte varie alternative terapeutiche che dipendono dai dati della letteratura internazionale e dalla esperienza del singolo professionista.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it