Azoospermia

Salve,
ho appena letto l'esito dello spermiogramma dei mio compagno e l'esito è: AZOOSPERMIA.
Dopo essere stato operato quest'inverno di un seminoma al testicolo destro, ha fatto una serie di esami perche si sono accorti che il testicolo sinistro è molto piccolo.
I risultati di questi esami hanno riscontrato livelli di testosterone bassissimi (di conseguenza zero libido), varicocele, azoospermia e ora non ricordo bene se i valori dell'ipofisi fossero molto alti (mi pare di aver capito che questo da l'impulso ai testicoli di generare testosterone ma se i testicoli non ci riescono i valori possono risultare molto alti).
Ora quello che vorrei sapere è se nel caso di Azoospermia c'è qualche possibilità di procreare in modo naturale facendo delle cure o è impossibile?
Non è possibile attraverso delle cure svilupapre la capacità di creare spermatozoi?
E' se non fosse possibile in modo naturale, ho letto che è possibile prelevare gli spermatozoi direttamente dal testicolo e fare la fecondazione assisitita.
Secondo voi è possibile che ci siano degli spermatozoi da poter prelevare dal testicolo o le possibilità sono molto remote?
Non riesco a capire se dire che c'è presenza di azoospermia equivale a dire sterilità al 100%.
Grazie mille.
[#1]
Dr. Luca Di Gianfrancesco Urologo 319 13
Salve
Purtroppo non ci sono molte cure, può provare con una terapia antiossidante (che le consigliera il suo urologo).
Fino a che non farà la biopsia testicolare non si può sapere se ci sono spermatozoi.
Cordiali saluti

Dr. Luca Di Gianfrancesco

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta immediata dottore. Volevo chiederle cosa significa terapia antiossidante?
E a cosa servono allora tutti gli esami genetici che gli hanno prescritto ?
Quindi se ho capito bene, in modo naturale è impossibile che possa fecondare, ma se con la biopsia testicolare invece risulta che ci sono spermatozoi è possibile fare la fecondazione assistita?grazie
[#3]
Dr. Luca Di Gianfrancesco Urologo 319 13
Salve
Sì tratta di prodotti di cui è stata accertata l’efficacia in questi casi (gliela suggerirà il suo medico o urologo di riferimento).
Gli esami generici servono a scovare eventuali cause genetiche alla base del suo problema.
Se risultano spermatozoi alla biopsia c’è possibilità di eseguire la fecondazione assistita.
Cordiali saluti

Dr. Luca Di Gianfrancesco

[#4]
dopo
Utente
Utente
grazie mille
[#5]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4,6k 107 13
Gentile Signora,
ritengo siano necessarie alcune informazioni per potere date un parere:
-dopo la orchiectomia sono state fatte altre terapie (chemioterapia in particolare)? Se si quali?
-E' importante conoscere l'assetto opinale: FSH, LH, testosterone totale, prolattinemia, E2 almeno;
-in casi di azoospermia è importante conoscere gli esiti di test genetici (cariotipo, microdelezioni Y),
-ci ha parlato di varicocele sinistro; sarebbe importante conoscere i dati ecografici sia delle dimensioni (volume) del testicolo sinistro, sia delle caratteristiche del varicocele.
Tutte le informazioni di cui sopra andrebbero poi valutate nell'ambito di una visita andrologica diretta: il web in un caso come il vostro ha limiti importanti.

Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
varicocele è di 2 grado, il testicolo è molto piccolo e i valori del testosterone sono bassissimi, ora non lo ricordo ma parliamo di 2, qualcosa..ad ogni modo ora andrà a fare i test genetici.
Per quello che ho letto credo si parli di azoospermia secretiva, ma in questo caso c'è possibilità di recupero mediante biopsia o è molto improbabile?grazie
[#7]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4,6k 107 13
Per dire qualcosa bisogna conoscere il quadro completo.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio