Utente
Buongiorno, vi scrivo per un dubbio che mi assale da parecchi giorni.
Un mese fa ho fatto un grave errore, cioè quello di fare uso di Taldafil (acquistato in farmacia) per far fronte a un problema di ansia da prestazione sorto con una nuova partner, nonostante non abbia mai avuto problemi di disfunzione erettile, né tantomeno un’indicazione da parte di un medico.
Purtroppo l’ansia e la paura ci spingono a fare scelte a volte irrazionali.

Il giorno successivo ho accusato un leggero dolore ai testicoli, scomparso nei giorni successivi.

Dopo circa un mese, a seguito di un’attività fisica piuttosto intensa il problema del dolore testicolare si è riproposto, e mi sono recato da un’urologo che ha diagnosticato ecograficamente un varicocele di 3-4 grado a sinistra, suggerendomi l’intervento chirurgico.

Il dubbio che ha iniziato a logorarmi è la possibile correlazione tra l’uso improprio che ho fatto di taldafil e l’insorgenza di questo disturbo, dato che mai prima sono successi episodi simili.
Nel foglietto illustrativo del farmaco non viene indicato il varicocele come effetto collaterale, ma nonostante questo ho voluto approfondire il problema ed ho iniziato a consultare alcuni articoli e pubblicazioni a riguardo.
In particolare, in alcuni di questi viene indicata la presenza dell’enzima PDE5 anche a livello di muscolatura liscia vasale del testicolo, con possibili conseguenze su afflusso e deflusso ematico anche in quel comparto.
(Vorrei poterli condividere con voi per avere un vostro giudizio sulla validità scientifica).


Potrebbe essere che l’alterazione emodinamica instauratasi a causa del farmaco assunto negligentemente abbia un qualsiasi ruolo nella patogenesi del varicocele, o in un suo aggravamento?

Grazie per l’attenzione.

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non continui ad allenare la fantasia inventandosi una correlazione che non esiste,tra il varicocele di alto grado,presente da circa 10 anni, e l'assunzione di tadalafil,a qualsiesi posologia.La dolenzia,se persistente,potrebbe,di per se,consigliare una correzione chirurgica del varicocele,non senza aver eseguito uno spermiogramma presso un laboratorio specialistico.Cordialita'
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it