Possibile evento traumatico al pene dopo assunzione cialis 5mg

Salve gentili dottori;

A distanza di 2 giorni dopo l'assunzione di una pastiglia di cialis da 5mg (prescritta), durante una sezione di masturbazione, ho provato a tendere il pene al massimo spingendo con i muscoli del pavimento pelvico e della gamba destra ed un'istante dopo ho sentito un dolore sordo al pene che è continuato per tutta la giornata ed inoltre risultava semi-rigido (direi al 40%), prima di andare a dormire si è inturgidito da solo ed ho provato a farlo regredire masturbandomi e facendo dei lavaggi in acqua fredda, riuscendo nell'intento se non fosse che non è tornato moscio ma sempre al 40% dell'erezione.
Ieri mattina al risveglio ho notato che era tornato allo stato flaccido normale; però risultava abbastanza rigido al tatto, la parte sinistra era gonfia e il male era aumentato, perciò chiamato l'urologo che mi ha fissato un'appuntamento per il 01/07/2020.

Oggi ho notato una vena (superficiale) dura e molto tesa sulla parte sinistra del pene, il quale risulta ancora po' gonfio e di consistenza più rigida di quel che dovrebbe essere, in attesa della visita vi volevo chiedere secondo voi cosa potrebbe essere?...possibile che mi sono danneggiato una vena profonda?
C'è mai stato un precedente di questo tipo?
La sensazione che ho avuto quando ho sentito la prima fitta è che qualcosa si fosse rotto all'interno dei corpi cavernosi...una troppa pressione sanguinea può portare a questa conclusione?


Da dire che 1 settimana e mezzo fa ho fatto un'intervento al varicocele con incisione sovrapubica...può centrare?
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 419 2
caro lettore
assunzione di cialis e masturbazioni pochi giorni dopo aver subito un intervento per varicocele può creare alcuni "disturbi" circolatori" ma non danni particolari
Ne parli con il medico alla visita di controllo per il varicocele
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dott. Diego Pozza per la veloce risposta;

Il fatto è che il cialis mi è stato prescritto( su mia richiesta) alla visita di controllo del varicocele, per un problema erettivo che riscontravo da due mesi dopo un'altro evento semi-traumatico all'asta del pene durante un rapporto, dove praticamente si era flesso ma senza dolore, ematomi o perdita di erezione. L'unico sintomo che ho riscontrato erano delle erezioni non eccezionali e una diminuzione di circonferenza di 0,5 cm a metà dell'asta dopo due mesi, perciò avevo richiesto il cialis per vedere se con un'erezione completa riacquistavo le mie misure iniziali...non mi sembrava un'idea pessima...

In attesa della visita di domani le posso chiedere cosa intende per "alcuni disturbi circolatori", cioè in generale che danni può dare un'evento del genere?

Comunque il male-fastidio persiste.
[#3]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 419 2
Caro lettore
la sintomatologia va presentata in maniera corretta.
un trauma penieno in fare di erezione potrebbe determinare delle lesioni cavernose che non si vedono all'esterno ma potrebbero determinare una zona di cicatrizzazione con irregolarità morfologiche e ridotta rigidità del pene
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio