Utente
Buongiorno,
scrivo per chiedere un chiarimento riguardo gli scenari possibili nella situazione con mio marito.

Dopo un anno che non riuscivo a rimanere incinta, ci siamo rivolti ad un centro specializzato di 3 livello in PMA.
Dopo la prima visita comune, entrambi ci siamo sottoposti ad accertamenti medici.

Alla visita andrologica e ecocolordoppler non emerge granchè, a detta dell'andrologo, che ha dato degli esami da fare. Segnalo solo orchidopessi in età infantile in buona salute (scrive medico).

Fatte analisi sangue i valori ormonali sono:
- testosterone 615 ng/dl (valori riferimento280-800);
- LH 8. 6 mUI/ml (valori di riferimento 1. 7-8. 6);
- FSH 2. 2 mUI/ml (valori riferimento 1. 5-12. 4);
- prolattina 366> mU/L (valori riferimento 86-324).

Esami genetici tutti negativi, sia microdelezioni Y, che cariotipo.

Siamo in attesa della visita andrologica di controllo, per portare tutti questi esiti e l'attesa è tremenda.

È plausibile pensare ad azoospermia ostruttiva?

Il medico andrologo, pur prescrivendo tutti gli esami genetici e ormonali, ipotizzava TESE.
Non è meglio la MicroTESE?

Ci sono possibilità di trovare spermatozoi utili ad una fecondazione?

[#1]  
Dr. Mirco Castiglioni

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
COMO (CO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Buongiorno

La sua domanda è corretta e le posso rispondere solo sui dati da lei forniti con una premessa : la microTese offre migliori chances di recupero di spermatozoi rispetto alla TESE classica quando FSH elevato e volume dei testicoli < 8 ml. Da quanto scrive i testicoli sono normali e FSH addirittura basso. Certamente è difficile esprimere un parere senza visitare il paziente, ma non è da escludere una azoospermia ostruttiva e in questo caso la TESE è assolutamente più indicata della soluzione microchirurgica. Una seconda considerazione non meno importante è che in questo periodo in cui tutti gli interventi non urgenti nel SSN sono stati rinviati è difficile ipotizzare che un responsabile della programmazione delle sale operatorie conceda 2 o più ore di spazio e un anestesista dedicato per una procedura che ha solo ipoteticamente più possibilità di recuperare spermatozoi con lo stesso rimborso DRG di una procedura di 15-20 minuti effettuabile in anestesia locale da un singolo operatore.
Dr Mirco Castiglioni
Specialista in Urologia
Andrologo

[#2] dopo  
Utente
Grazie dott. Castiglioni. Posso approfittare della sua disponibilità per sapere se ci sono delle terapie che si possono seguire in casi di azoospermia ostruttiva o secretiva?

[#3]  
Dr. Mirco Castiglioni

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
COMO (CO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Le rispondo molto sinteticamente perché la questione è decisamente un po’ complessa.
La diagnosi della natura della azoospermia: ostruttiva o secretoria la su può fare solo con la biopsia. A questo punto la terapia è già attuata : se ci sono spermatozoi si congelano , se non ci sono è una azoospermia secretoria e non ci sono terapie per far riprendere la produzione di spermatozoi. In realtà se c’è il sospetto di ostruzione delle vie seminali a livello epididimario o deferenziale si può tentare una microchirurgia ricostruttiva e quindi una volta ricanalizzato non si può escludere una gravidanza spontanea. Non esiste comunque un farmaco se non in rari casi di ipogonadismo ipogonadotropo dove la terapia con gonadotropine può funzionare.
Dr Mirco Castiglioni
Specialista in Urologia
Andrologo

[#4] dopo  
Utente
Grazie, per il tempo dedicatomi.
A fine settimana avremo la visita con andrologo e spero che ci dia già dei tempi certi per la Tese.
In realtà mio marito ha fatto solo uno spermiogramma, crede che ci darà da farne un altro? Ho letto che la diagnosi di azoospermia si può fare solo con due spermiogrammi negativi. Può essere che il primo sia stato solo un falso negativo?

[#5]  
Dr. Mirco Castiglioni

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
COMO (CO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Sicuramente deve fare un secondo spermiogramma per confermare il dato di azoospermia prima di programmare la TESE
Dr Mirco Castiglioni
Specialista in Urologia
Andrologo