Utente 466XXX
Buonasera, tra qualche giorno dovrò sottopormi ad una isteroscopia operativa per la resezione di un mioma sottomucoso ovvero eliminare la parte che sporge nell'utero. Mi ha riferito il medico ginecologo che effettuerà l'intervento che dovrò fare una anestesia spinale in quanto più duratura della narcosi. Sia ascoltando testimonianze di conoscenti con lo stesso problema sia in fase di pre ricovero ho sempre sentito dire che in questi casi di procede con una narcosi. Avendo problemi alla spalla (scoliosi, artrosi,) Vorrei sapere se il ricorso alla spinale è corretto.
Vi ringrazio in anticipo per la risposta. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
In questo tipo di procedura l'anestesia spinale è l'unico tipo di anestesia che propongo alle donne.
Perché?
Innanzitutto perché consente di effettuare l'intera procedura in totale comfort per lei e l'operatore, poi perché usando abbondanti lavaggi uterini durante la procedura ci si accorge precocemente di un eventuale sovraccarico di liquido cosa che non sarebbe possibile se lei dormisse, poi l'anestesia spinale permette di bere o mangiare precocemente senza pericolo di nausea e/o vomito.
La narcosi si usa ma se la procedura dura molto non è da consigliare.
Per l'eventuale problema tecnico informi l'anestesista ma il problema alla spalla non incide sulla riuscita della spinale.
Tranquilla andrà tutto bene
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Gentilissimo Dottore,
La ringrazio molto per la risposta che mi ha tranquillizzata molto.
Mi facevo queste domande poiché circa una mese fa una mia amica è stata operata per lo stesso problema per un mioma molto più grande del mio presso lo stesso ospedale ed hanno utilizzato la narcosi. Potrebbe essere che ogni caso è diverso e quindi c'erano eventuali presupposti per procedere con un anestesia diversa?
La ringrazio ancora molto per la risposta.
Cordiali saiuti.

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Esatto. In particolare se il mioma è molto grande a volte serve asportare anche l'utero insieme al mioma.
Comunque in genere sono anche le abitudini degli anestesisti nei diversi ospedali a determinare il tipo di anestesia.
Da noi colleghi alcuni (pochi per la verità) addormentano, le linee guida internazionali però sono chiare a riguardo l'anestesia migliore nonché più sicura è quella che le hanno consigliato.
Però se le posso dare un consiglio, per queste cose non ascolti i racconti di chi è già stato "scottato". Ognuno vive a modo proprio con emozioni e ricordi a volte molto diversi tra loro.
In bocca al lupo e se vuole mi faccia sapere com'è stata la sua esperienza.
Buona serata
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 466XXX

Gentilissimo Dottore le Sue parole mi hanno tranquillizzata molto.
La ringrazio per la celerità e la disponibilità e Le farò sicuramente sapere.
Cordiali saluti.