Utente 502XXX
Salve,

Scrivo per paura di poter contrarre botulino. Ieri sera sono andato in una pizzeria e ho ordinato una pizza con pomodori secchi. Solo dopo aver mangiato metà pizza mi sono accorto che c'era della muffa bianca (dimensione di una perlina) sui pomodori. L'ho vista solo su un paio di essi e forse non l'ho neanche mangiata. Ciò che non mi preoccupa non sono i sintomi della muffa ma il rischio di contrarre botulino in seguito ad aver mangiato metà della pizza. Il proprietario si è giustificando facendo un discorso non proprio lineare sulla muffa che si può creare sul fondo e che si passa da un pomodoro all'altro e che i produttori dovrebbero prevenire questo genere di situazioni. Mi sono parzialmente rassicurato dal fatto che probabilmente i pomodori sono di produzione industriale e dunque non dovrebbero formare botulino, tuttavia ho letto che i sintomi si mostrano anche molto in ritardo. Volevo sapere se fosse possibile che si manifesti una situazione del genere. Puntualizzo che sono passate 14 ore e non ho accusato sintomi di alcun genere, neanche vomito, nausea o diarrea. Ho letto anche i sintomi neurologici e non si è manifestato nulla per ora. Mi hanno anche riferito che se si trattasse di botulino i sintomi di nausea vomito e diarrea tendono a manifestarsi poche ore dopo e generalmente entro le 6-7 ore.

Attendo una puntuale risposta in quanto non ho dormito per l'ansia e non vorrei confondere sintomi di stanchezza ed impanicarmi inutilmente.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
16% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Io starei tranquillo soprattutto visto che il cibo è stato cotto.
Le riporto un passaggio della letteratura che riguarda soprattutto la tossina, che è quella che è pericolosa.

"... la tossina viene inattivata dal calore, dall'ossigeno e dall'acidità. Il rischio di intossicazione può quindi essere abbattuto portando ad ebollizione gli alimenti a rischio, per almeno dieci minuti prima del loro consumo.
Anche se la refrigerazione può ritardare, ma non prevenire lo sviluppo della tossina, è comunque importante refrigerare gli alimenti parzialmente prepararti..."
Spero di esserle stato d'aiuto ancorché in ritardo.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI